Genny ‘a carogna pentito: collaborerà con la giustizia sui rapporti camorra-ultras

Genny ‘a carogna pentito: collaborerà con la giustizia sui rapporti camorra-ultras

L’ex capo ultras del Napoli era diventato “famoso” in occasione della finale di Coppa Italia del 2014

di Redazione VN

Il nome di Gennaro De Tommaso – detto Genny ‘a carogna – è associato da tutti alla finale di Coppa Italia del 2014 tra Fiorentina e Napoli: la sua immagine issato sopra le barriere di sicurezza, a dialogo con dirigenti e calciatori fece il giro del mondo. Per lui scattarono poi Daspo e processi (LEGGI QUI). Negli ultimi anni il soggetto è finito nei guai per vicende legate a traffici internazionali di droga, che hanno portato nello scorso novembre ad una sentenza di primo grado con pena di 18 anni di reclusione. Condanna che avrebbe spinto “Genny ‘a carogna” a pentirsi: come riporta Il Corriere del Mezzogiorno, infatti, l’ex capo ultrà dei Mastiffs avrebbe deciso di collaborare con le autorità. De Tommaso potrebbe svelare i rapporti tra clan della camorra e ultras del Napoli, ma intanto la sua famiglia si sarebbe dissociata rifiutando anche il programma di protezione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy