Fiorentina verso la mediocrità. Giocando così è impossibile rimontare a Bergamo

Fiorentina verso la mediocrità. Giocando così è impossibile rimontare a Bergamo

L’analisi del Corriere della Sera su Cagliari-Fiorentina 2-1

di Redazione VN

Questa l’analisi di Cagliari-Fiorentina 2-1 a cura del Corriere della Sera:

La Fiorentina scivola verso la mediocrità. A Cagliari serviva un colpo di reni per rimettersi in corsa verso l’europa e invece a correre è la squadra di Maran, che studia i rivali nel primo tempo e li disintegra nella ripresa. Non c’è partita: i sardi segnano due volte con Joao Padro e Ceppitelli nello spazio di 16 minuti, altri due gol (uno bellissimo di Cigarini dalla sua metà campo) gli vengono annullati e lo stesso Joao colpisce la traversa del possibile 3-0. La Fiorentina prova a riaprirla a due minuti dalla fine con il solito Chiesa. Ma è un’illusione.

I viola sono surclassati fisicamente e perdono i duelli in tutte le zone del campo. La squadra di Pioli ha un’occasione nel primo tempo con Mirallas, poi più niente sino al gol. Così perdere è facile. Così immaginare di rimontare a Bergamo in Coppa Italia è impossibile. Il Cagliari fa un passo in avanti verso la salvezza.

vnconsiglia1-e1510555251366

Colpita e affondata: a Cagliari la Fiorentina perde anche l’ultimo traghetto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy