Fiorentina avanti con Pioli: patto coi tifosi fino al 24 aprile

Fiorentina avanti con Pioli: patto coi tifosi fino al 24 aprile

In settimana possibile incontro tra Pioli e ADV per ribadire la richiesta di mantenere alta la concentrazione. Il messaggio è chiaro: arrivare nel modo migliore al 24 aprile

di Redazione VN

Facce buie, sguardi bassi, l’incrocio coi tifosi in aeroporto. La Nazione descrive il rientro della Fiorentina da Cagliari, con gli ultras che sosterranno la squadra almeno fino al 24 aprile, data del ritorno della semifinale di Coppa Italia. Amarezza, ma nessuna contestazione. E rispetto condiviso per Pioli: nonostante 3 punti nelle ultime 5 partite e il ministrappo con il tecnico, a nessuno sfugge la speciale qualità di uno spogliatoio che ha saputo superare un dramma devastante come quello di Astori: ecco perché la decisione è stata quella di restare uniti arrivando con la giusta condizione all’unico vero aggancio possibile con l’Europa. In settimana Pioli avrà un confronto con la proprietà (nello specifico con Andrea Della Valle) per ribadire la richiesta di mantenere alta la concentrazione. Ma di rinnovo non se ne parlerà.

vnconsiglia1-e1510555251366

Bucciantini a VN: “Fiorentina: non si può vivacchiare fino alla semifinale. Per la panchina consiglierei…”

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lorenzo 78 - 5 giorni fa

    Se così fosse non sarei d’accordo. Le tragedie fanno purtroppo parte della vita e la cosa peggiore che si possa fare è usarle come alibi quando le cose non vanno bene.
    Qui se ne devono andare tutti, a partire da Pioli passando per Corvino fino ad arrivare ai Della Valle. E lasciate stare in pace il povero Davide…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pino.guastell_9534945 - 6 giorni fa

    Soluzione non condivisibile. Il popolo Viola ha deciso e la società non può ignorare la voce della protesta contro la conduzione tecnica della squadra. Pioli è un incapace e non riuscirà a ridare vitalità a un gruppo di giocatori che sembrano dei morti in campo. Questo Tizio allena la squadra ma non si sa che metodi usa: anzichè farli migliorare i giocatori regrediscono sempre di più. Qui con il solito refren che l’unico che si salva è Chiesa tutto sta andando a sfascio. Muriel, che è l’unico campione di questa squadra, alterna prestazioni buone a orrende come quella fornita contro il Cagliari dove non è stato in grado di superare nemmeno una volta il difensore che lo marcava. E’ Pioli la causa della disfatta, perchè puoi farla franca dieci volte per l’aiuto dell’evento fortuna, ma alla fine vengono a galla tutti i difetti congeniti che ha questa squadra per carenza assoluta di impostazione tecnica, di gioco, di manovra e di essere capaci di fare due passaggi di fila. Tutti si aggrappano al compianto Astori, ma questi giocatori e questo allenatore non ne onorano la memoria poichè, anche nel giorno dell’anniversario della morte, hanno fornito una scialba prestazione contro la Lazio. Si dovrebbero vergognare dal primo all’ultimo e quell’incosciente di Pezzella, che ne sta combinando di tutti i colori, continua a tirare in ballo la figura di Astori per non farsi prendere a calci in quel posto per tutte le cappelle che fa ogni partita. Ci siamo rotti di Pioli, di Pezzella e di tutti quegli scarsoni portati a Firenze da Corvino con l’avallo di Cognini. I Della Valle sono degli eccellenti imprenditori ma come proprietari di una squadra di calcio sono una schifezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. emilio - 6 giorni fa

    … PUR DI GALLEGGIARE CONTINUANO A TIRARE IN BALLO QUEL POVERO RAGAZZO MORTO CHE DEVE RIPOSARE IN PACE… OLTRE CHE INCAPACI ANCHE SENZA PUDORE!!!AMEN

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. giac - 6 giorni fa

    buongiorno, scusate se evidenzio il totale fallimento della gestione economica e tecnica(se esistono ma dubito, obbiettivi sportivi) della società ed in primis del sig. gnigni e corvino. anche voi che scrivete dovete assumervi delle responsabilità e fare nomi senza paura, abbiamo un ds che ha gettato nell’ortica un patrimonio, perdendosi nel tentare di valorizzare dilettanti che necessitano di 3 tocchi per ammaestrare la palla(così diventa impossibile giocare bene, neanche il Padre Eterno riuscirebbe), pare che faccia i propri affari rispetto al bene comune della società ma tanto va bene cosi, alla proprietà basta non cacciare un soldo e sono contenti. Questi strisciati ( i DV ed il gobbo gnigni), lo fanno per dispetto nei confronti della città, perchè snobbati e male accolti. Firenze sembra assopita ma in realtà dimostra il totale distacco(eccetto pochi soggetti),aspettando il momento giusto per liberarsi da questi marchigiani chiamati dal peggior sindaco che La Meravigliosa Città ricordi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ilRegistrato - 6 giorni fa

    Basterebbe minacciare un bel ritiro punitivo e vedrai che la concentrazione gli viene. Ci sarà qualcuno in questa società che sua in grado di imporre la propria volontà ai giocatori?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bob - 6 giorni fa

    Vaia vaia VIA LA COPPIA COGNIGNI CORVINO SIAMO OSTAGGI DA TROPPO TEMPO DI QUESTI INDIVIDUI. Purtroppo il calcio sta morendo a Firenze e nessuno fa niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. perorin - 6 giorni fa

    gia prima della morte di astori la squadra non stava facendo bene.. poi ci fu il dramma, il gruppo si compattò e fece bene 7/8 partite per poi chiudere in ribasso.
    quest anno peggio che mai, nessun progresso sul gioco ed anche i singoli hanno fatto come i gamberi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ottone - 6 giorni fa

    “Mantenere alta la concentrazione” …Ha, Ha, Ha … I due mesetti di fuoco e fiamme sono già passati cari, i classici due mesetti pioliani (vedi anche l’anno scorso, con vittorie al posto dei pareggi); e dunque ora è carne in decomposizione. Poi che anche voi dobbiate scrivere si capisce, ma qui è già estate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy