Ferrara e lo stadio Franchi: “Tra ritocchi e investimenti, Nonno Artemio è vicino ai 90″

Ferrara e lo stadio Franchi: “Tra ritocchi e investimenti, Nonno Artemio è vicino ai 90″

Su La Repubblica troviamo il racconto di tutti gli interventi fatti negli ultimi anni sul “vecchio” Comunale

di Redazione VN

“Nonno Artemio” lo definisce bonariamente Benedetto Ferrara nell’edizione fiorentina de La Repubblica di oggi: del resto, lo stadio Franchi è vicino al traguardo dei 90 anni di esistenza, come racconta appunto lo stesso giornalista. Nonostante questo, Fiorentina e Comune si sono impegnati per tenerlo al passo con i tempi, nell’attesa che il nuovo impianto fiorentino possa vedere la luce: “Da anni si narra di un erede giovane e cool, figlio di archistar come in fondo era stato anche lui quando l’architetto Nervi creò a due passi dal centro lo stadio fiorentino, quello dato per finito, desueto, decrepito. Ma intanto lui è sempre lì, con le sue manie e le sue rughe, consapevole dei suoi limiti e deciso a resistere: alle tv, al calcio che cambia, alla pioggia e a una fine che sembra non arrivare mai”. L’amministrazione e il club viola in tutti questi anni si sono divisi i compiti nella gestione e manutenzione, nonché ammodernamento, della struttura, anche perchè devono essere rispettate le regole ferree in materia imposte dall’Uefa. Scrive Ferrara: “Fare il trucco al vecchio Franchi non è stato facile, perchè 90 anni non sono uno scherzo e le rughe non le puoi cancellare”.

Violanews consiglia

Mencucci: “DV? Sono presenti, a Firenze i risultati arrivano quando siamo uniti. La Supercoppa femminile…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy