Ferrara e il confronto tra Pioli e Ancelotti: “Un calcio senza ego”

Ferrara e il confronto tra Pioli e Ancelotti: “Un calcio senza ego”

Su La Repubblica troviamo un’approfondita analisi sulle similitudini e sulle differenze dei due tecnici che si sfideranno domani al San Paolo

di Redazione VN

“Il finto santone, lo special one, il presuntuoso. Ognuno ha la sua strada, soprattutto per distrarre l’attenzione nei momenti delicati. Chi lo fa per scelta, chi per carattere, ma di sicuro il tutto è figlio di un calcio che ha bisogno di idoli pop da amare o da odiare. L’importante è che si parli di loro. Ma Ancelotti e Pioli queste strategie le hanno ribaltate scegliendo di restare se stessi: volare basso è la loro regola”.

Così Benedetto Ferrara nell’edizione fiorentina odierna de La Repubblica. Il giornalista analizza gli aspetti che Stefano Pioli e Carlo Ancelotti hanno in comune (molti, a partire ovviamente dall’origine geografica) ma anche i lati diversi. Uno, in particolare: gli oltre venti trofei conquistati in carriera dal tecnico allievo di Arrigo Sacchi, che in cinque Paese differenti ha vinto quello che c’era da vincere. Due allenatori, Pioli e Ancelotti, che condividono lo stesso atteggiamento e le stesse convinzioni tattiche, in attesa di vedere chi la spunterà domani.

Violanews consiglia

Sconcerti: “Chiesa non è ancora in forma. Formazione anti Napoli? Ecco da chi ripartire”

E il sarrismo finisce nell’enciclopedia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy