Ecco il primo spareggio: per centrare l’Europa serve il cambio di passo

Ecco il primo spareggio: per centrare l’Europa serve il cambio di passo

L’analisi del Corriere Fiorentino: “Rispetto all’andata è necessario vincere molto di più: almeno dieci volte, di sicuro non di meno di 9 per mettere insieme (minimo) 34 punti”

di Redazione VN

Il primo degli spareggi”. Titola così il Corriere Fiorentino in riferimento alla partita di oggi pomeriggio tra Fiorentina e Sampdoria. Riportiamo una parte dell’articolo di Alessandro Bocci:

I numeri, aridi sin che si vuole ma spesso termometro efficace, spiegano con chiarezza quanto sia difficile partita di oggi: Pioli ha vinto una sola volta su dieci contro Giampaolo e la Fiorentina non batte la Sampdoria in campionato da tre anni e sei partite. Riparte oggi dal Franchi la corsa all’Europa ed è chiaro a tutti che nel girone di ritorno servirà un cambio di passo. Quello contro i domani è uno scontro diretto, uno spareggio anticipato, ma soprattutto è un’opportunità per non smarrire l’entusiasmo riacceso dalla vittoria in Coppa Italia e dalle mosse della società sul mercato. Bisogna battere il ferro fin che è caldo. La Fiorentina non  dovrà fermarsi. Non è facile, né scontato. Non lo era (facile) neppure in trasferta in casa del Toro che ha regalato a Firenze un entusiasmante quarto di finale con la Roma. Ma restiamo convinti che la strada meno impervia per l’Europa sia ancora quella del campionato. A patto che la viola si svegli. Rispetto all’andata è necessario vincere molto di più: almeno dieci volte, di sicuro non di meno di 9 per mettere insieme (minimo) 34 punti che, sommati ai 26 raccolti sino adesso, permetterebbero di arrivare a 60 con cui l’Atalanta lo scorso maggio ha ipotecato il settimo posto.

vnconsiglia1-e1510555251366

Fiorentina, occasione per accorciare le distanze nel mucchione. Pioli pensa al tridente hard

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy