Decimo risultato utile in trasferta, ma la rincorsa all’Europa rimane complicata

Decimo risultato utile in trasferta, ma la rincorsa all’Europa rimane complicata

A tre punti dalla zona europea, la Fiorentina deve fare i conti con l’ingorgo che la precede

di Redazione VN

Non sfugge l’importanza della vittoria esterna viola, la seconda in tre partite, che irrobustisce il senso di una rincorsa che resterà comunque complicata per l’ingorgo che spinge verso l’alto; e non sfuggono alcune leggerezze della difesa, che senza Pezzella ha mostrato qualche limite di concentrazione. Come scrive La Nazione, il decimo risultato utile consecutivo in trasferta eguaglia la striscia positiva di Malesani nel campionato 1997-98, anche questo qualcosa vorrà dire per una squadra che dopo l’arrivo di Muriel ha cambiato marcia; e sul podio va anche il Grande Escluso Simeone, che quando la partita si sgrana segna il 3-1 dopo un un blitz lungo più di 50 metri e viene poi avvolto dall’abbraccio di tutto il gruppo, primo fra tutti Pioli. Fra le individualità, gran partita di Gerson che insieme a Edimilson conferma un’evoluzione che non prescinde dalla continuità concessa da Pioli.
CLICCA PER LEGGERE LA CLASSIFICA DI “SERIE A” AGGIORNATA

Violanews consiglia

Il paragone: “Piatek mi ricorda Batistuta, calcia bene in porta ed è concreto”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13664476 - 1 mese fa

    PENSARE POSITIVO CON TESTA LIBERA PERCHÉ SOLO VINCENDO SI PUÒ RECUPERARE :IMPRESA DIFFICILE MA STIMOLANTE.MEMORANDUM PER PIOLI :LAFONT E HUGO DEVONO ESSERE SEMPRE CONCENTRATI DABO È UNA BUONA ALTERNATIVA GERSON SI STA BEN EVOLVENDO SIMEONE È SUPER QUANDO È FRESCO .FORZA VIOLA SEMPRE E AD MAIORA!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy