Dalla sabbia all’erba: il Saluto alla voce al Franchi prima delle partite dei viola

Dalla sabbia all’erba: il Saluto alla voce al Franchi prima delle partite dei viola

Un ulteriore legame con il calcio storico potrebbe unire la città di Firenze con la squadra viola

di Redazione VN

Interessante focus proposto questa mattina da La Nazione in edicola. Si intreccia a filo ancora più stretto il legame fra la storia di Firenze e la squadra viola. Dopo la scelta di Le Coq Sportif di adottare i colori dei quattro quartieri fiorentini per le maglie da gioco e quella della maglia grigia o verde del portiere, passando – naturalmente – per il pantaloncino nero, la Fiorentina sta pensando a un’altra novità per la stagione che va a cominciare. Un’idea che rinsalderebbe ancora di più il legame fra squadra e tifosi: prima delle partite dei viola e dello storico inno di Narciso Parigi, infatti, una delegazione del Corteo della Repubblica Fiorentina dovrebbe ricreare la Cerimonia del Saluto che viene normalmente effettuata prima delle gare in costume. L’obiettivo è chiaro: ricreare il clima e l’adrenalina che il popolo fiorentino vive nel momento del calcio storico. “Badate a voi, le armi in pugno. Presentate le armi, salutate!. Rimettetevi, armi a terra. Riposatevi sulle vostre armi. Gridate con me, Viva Fiorenza” la formula conosciuta a memoria già presente sulle maglie viola.

Violanews consiglia

Pioli: “Nessun calo fisico, abbiamo smesso di essere squadra. Errore da non ripetere”

In nome della rosa, parola d’ordine sfoltire il gruppo. Ma occhio alle sorprese

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. scalino15 - 2 mesi fa

    Chi è di Firenze non può essere altro che fiero di questa iniziativa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. il tromba - 2 mesi fa

    mi garba

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. el_sup - 2 mesi fa

    Lo devono fare assolutamente!
    Una genialata ganza a bestia!!!!!
    La squadra è interessante, ha innesti di valore che se entreranno, spero presto, in forma potranno regalarci cose buone e alternative che l’anno scorso ci potevamo scordare.
    Spero in una regolata nella difesa che denota una disattenzione spesso ingiustificata, considerando poi che il ns mister proviene da quelle zone e che gli elementi sono più che validi mi aspetto un reparto ben funzionante.
    In attacco abbiamo molti giocatori tecnici e spero che si possano impostare giochi migliori e più vari di quelli visti fino ad ora, non solo lanci e verticalizzazioni, abbiamo ali da sfruttare e centrali da servire, non solo con cross e traversoni.
    Gerson è una sorpresa, non lo pensavo utile e determinato come ha dimostrato in queste prime uscite.
    Mirallas molto più pronto fisicamente di Piaca, che ha un fisico diverso e poca preparazione alle spalle, ma su lui nn si discute, ha numeri da vendere.
    Dabo, spesso dimenticato nei commenti, invece mi sembra ben inserito e tornerà utile come l’anno scorso.
    Sul danese credo si debba avere pazienza, il suo è un ruolo di responsabilità e piuttosto che strafare facendo finta di essere Modric (quello dell’inter.. :) ) gli riconosco un umiltà tipica degli scandinavi e che spesso manca ad altri colleghi, è giovane e inesperto delle malizie del calcio italiano, questo potrà essere un ostacolo che se sormontato lo farà crescere nel gioco e nel suo ranking all’interno della squadra.
    Il nuovo arrivo spero confermi quanto si dice su di lui, ci servirebbe come il pane.
    A questo punto molto è sulle spalle del mister, quest’anno deve dimostrarci che oltre al cuore, che indubbiamente sa stimolare e gestire, è anche in grado di darci una connotazione tecnica che ci è mancata finora (con tutte le giustificazioni del caso) e dalla quale non possiamo prescindere, sia per dignità storica, che per regalarci quel divertimento che ci manca dall’era montelliana. Vorrei divertirmi a prescindere dai risultati che spero saranno nettamente migliori dell’altr’anno.
    Partiamo bene, ma non facciamo drammi se le prime partite saranno così e così…basta che non siano troppo cosà…
    ….inutile dire che “tutti insieme”…sarebbe bello,
    ma guelfi e ghibellini se le son sempre date un motivo genetico ci sarà probabilmente…
    poi, chissà una botta di maturità potrebbe farci diventare nuovamente il 12° uomo.
    Un tempo a firenze quegl'”altri” non veniva tanto volentieri a giocare
    sugli spalti ci si sentiva parte integrante del tutto, a prescindere di chi fosse la proprietà…anzi manco ce lo chiedevamo chi fosse.
    Come i tori si vedeva il viola e ‘un si capiva più nulla.
    “Badate a voi, le armi in pugno. Presentate le armi, salutate!…”
    forzaaaa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. vecchio briga - 2 mesi fa

    Questa è una bella cosa! A me piacerebbe anche che i giocatori cantassero l’inno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Burlamacchi - 2 mesi fa

    Bella iniziativa. Speriamo diventi realtà perchè il legame è ai minimi storici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. maxrosi5_811 - 2 mesi fa

    Da brividi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. falcone - 2 mesi fa

    Mi piasce, voto diesci !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. el_sup - 2 mesi fa

    ganzissimo! voto a piene mani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ida viola - 2 mesi fa

    Sorprendente, questa mi sembra una straordinaria iniziativa, complimenti a chi la proposta.
    Forza FIORENTINA Sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy