Chi si rivede: Fiorentina contro Viviano, il portierone con il giglio sul cuore

Chi si rivede: Fiorentina contro Viviano, il portierone con il giglio sul cuore

Contro la squadra per cui tifa, l’estremo difensore della Spal ha sfornato spesso grandi prestazioni

di Redazione VN

Domenica uno degli ostacoli principali che la Fiorentina si troverà di fronte per ottenere la vittoria sarà sicuramente rappresentato da Emiliano Viviano, l’estremo difensore arrivato a Ferrara a gennaio dopo la non esperienza portoghese. Il portiere di Fiesole, nonostante la fede viola, contro la squadra della sua città, per cui tifa in modo viscerale, ha sfornato spesso grandi prestazioni, specie con le maglie di Bologna e Sampdoria. Oggi l’edizione fiorentina de La Repubblica ne ricostruisce la carriera, ricordando la stagione vissuta da giocatore viola, la 2012/2013, la prima con Vincenzo Montella alla guida dei gigliati. Per Viviano fu un sogno che si realizza, idillio che però durò ben poco, visto che durante la sua esperienza come portiere viola non entusiasmò, finendo anche per alcune gare in panchina. Al termine di quell’annata, l’estremo difensore non venne riscattato dal Palermo. Ma lui non ha mai smesso di essere un vero tifoso. A gennaio si era pure parlato di un interessamento di Pantaleo Corvino, che voleva affidargli il ruolo di vice-Lafont, ma poi Viviano è andato alla Spal di un altro fiorentino, Leonardo Semplici, per riprendersi la maglia titolare dopo mesi vissuti ai margini nello Sporting Lisbona.

Violanews consiglia

A Ferrara nuova chance per il Cholito: la strana stagione del figlio d’arte

Chiesa: “Semplici fu il primo a chiamarmi in Primavera, devo ringraziarlo” [VIDEO VN]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy