Altri tre gol subiti: la difesa è diventata un colabrodo

Altri tre gol subiti: la difesa è diventata un colabrodo

“Un vero e proprio crollo per quello che era invece il reparto più solido nel girone d’andata, quando il problema principale era attaccare e non difendere”

di Redazione VN

Il Corriere Fiorentino si concentra sulla difesa viola che anche ieri ha subìto tre gol. Il titolo è emblematico: “Così la difesa dei record è diventata un colabrodo“. Contro l’Atalanta il reparto arretrato è stato sempre in difficoltà, anche per la linea a tre poco sperimentata e per un centrocampo incapace di fare filtro. I nerazzurri hanno preso d’infilata i gigliati, tanto che nel finale il risultato poteva essere più rotondo.

Sono sette, tra campionato e Coppa Italia, le sfide in cui la Fiorentina ha incassato tre reti, ma quel che più colpisce è che con la gara di Bergamo salgono a cinque quelle in cui Lafont è stato battuto tre volte dalla ripresa del campionato, a metà gennaio, cioé il 50% per cento delle gare giocate. In pratica il portiere francese ha raccolto tre palloni in fondo alla rete contro il Chievo, la Sampdoria, l’Inter, e due volte con l’Atalanta.

Un vero e proprio crollo per quello che era invece il reparto più solido nel girone d’andata, quando il problema principale era attaccare e non difendere. In pratica fino all’anno scorso la Fiorentina non segnava ma nemmeno si trovava regolarmente sotto di un gol, oggi il quadro sembra ribaltato. Sotto questo profilo è stato certamente l’arrivo di Muriel ad aiutare tutto l’attacco a cominciare da Chiesa, ma di contro tutti gli altri reparti hanno perso equilibrio e Pioli fino a oggi non è riuscito a trovare la soluzione al rebus.

vnconsiglia1-e1510555251366

Adesso la difesa diventa un problema, Pioli: “I troppi gol presi rovinano tutto”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 2 settimane fa

    Ieri Pioli ha sbagliato la formazione, è evidente, anche se bisogna riconoscere i meriti all’Atalanta che ha dei giocatori fortissimi. In generale però la classifica della Fiorentina purtroppo rispecchia il valore della rosa. Le scelte di Corvino dopo 3 anni possono anche iniziare a essere messe in discussione. Non abbiamo centrocampo, dove solo Veretout merita davvero di stare alla Fiorentina. I terzini sono da mani nei capelli. Abbiamo mandato via dei giovani cresciuti in casa molto più forti degli attuali titolari scelti da Corvino. Abbiamo deciso di abbassare il monte ingaggi al livello dell’Atalanta. E siamo decimi, c’è poco da fare. Salvo miracoli in Coppa Italia, non entreremo in Europa per il terzo anno consecutivo, qualcuno avrà delle responsabilità? Pioli sicuramente non è Fergusson, ma chi l’ha scelto? Si torna sempre lì, ma sembra un tabù..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy