Abisso fermato per un mese. Confronto Marotta-arbitri-VAR dopo la Fiorentina

Abisso fermato per un mese. Confronto Marotta-arbitri-VAR dopo la Fiorentina

Il fischietto di Palermo non arbitrerà per un mese in seguito alla gara tra Fiorentina e Inter

di Redazione VN

Ha ricevuto diverse testimonianze di vicinanza: affetti familiari, colleghi ed ex della sezione di Palermo. Una notte particolarmente agitata per Rosario Abisso, come capita sempre dopo le partite in notturna (l’adrenalina gioca brutti scherzi anche ai giocatori). Le immagini che tornano in mente, la tentazione di non cedere all’evidenza: quel rigore non si doveva dare, glielo ha detto nello spogliatoio anche il vice di Rizzoli, Gabriele Gava, dopo aver sperato in tribuna, auricolari nelle orecchie (tutti i commissari della CAN sono collegati con arbitro e VAR per ascoltare le comunicazioni), che cambiasse anche l’ultima revisione. Come riporta Il Corriere dello Sport, un mese per l’arbitro di Fiorentina-Inter (che ieri, via social, ha subito la ferocia dei tifosi, minacciato pesantemente anche di morte). Un mese e sarebbe strano il contrario, visto che l’errore ha scatenato le ire dell’Inter (Marotta nel dopo partita ha avuto un confronto con la squadra arbitro-VAR-vice commissario proprio mentre discutevano su quel rigore che non si doveva dare) e ha fatto rumore anche fuori dall’Italia. Insomma, riproporlo subito sarebbe deleterio soprattutto per l’arbitro.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. TintaUnita - 4 settimane fa

    Senza la CL questi rischiano il fallimento, sarà per questo che si arrabbiano tanto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. woyzeck - 4 settimane fa

    Il rigore d’unghia dell’andata è stato liquidato in tre balletti, questo è diventato un fenomeno mondiale! Caressa in ginocchio da spalletti, prese di posizione radicali da parte di opinionisti, giornalisti, giornali, televisioni etc etc, addirittura minacce di morte e offese alla memoria di Astori da parte di una tifoseria non abituata a subire danni e che quindi crede che questi siano i veri torti (ma che ne direbbero di perdere, ad esempio, un quarto di finale della CL per un fuorigioco di due metri all’ulitmo minuto mentre il presidente dell’UEFA se la ride beato insieme ai dirigenti del Bayern?!!) Questa signori è l’ennesima prova di come i potenti governino il mondo. PS. Una cosa comunque adesso deve essere ben chiara per il futuro; spalletti a Firenze non ci deve venire nemmeno dipinto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bura_2831690 - 4 settimane fa

    Lo hanno linciato, il rigore “non si doveva dare”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13889043 - 4 settimane fa

    Se era al contrario….. silenzio di tomba, ma visto che si parla di Inter allora tutto è lecito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tato - 4 settimane fa

    Ma se lo avesse fischiato all’Inter lo avrebbero preso e zitti, nascondendosi dietro le frasi di circostanza. La verità è che i nerazzuri non hanno gioco.Se il 1°tempo fosse finito 1-1 non ci sarebbe stato niente di strano. La tecnologia andrebbe usata solo in caso di indecisione da parte dell’arbitro. Però che il rigore concesso all’Inter e il goal annullato a Biraghi siano arrivati dietro segnalazione VAR, cambiando le decisioni del giudice di gara che sembrava avesse fischiato al contrario,li andava bene ai Foza Inda?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SANDRO - 4 settimane fa

    È incredibile la Potenza di certe società….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy