VIOLA VINTAGE – La Florentia Viola vince in casa del Sassuolo e si laurea campione d’inverno insieme al Rimini

VIOLA VINTAGE – La Florentia Viola vince in casa del Sassuolo e si laurea campione d’inverno insieme al Rimini

Era il 22 dicembre 2002. Decise un gran colpo di testa di Riganò. Per la Florentia Viola di Cavasin fu il quinto successo consecutivo

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3

Sassuolo e Fiorentina nuovamente di fronte. Come quel lontano 22 dicembre 2002, una vita fa. Non era la Serie A, ma la C2. Era la diciassettesima giornata, l’ultima del girone d’andata, si giocava allo stadio “Giglio” di Reggio Emilia.

La Fiorentina, anzi la Florentia Viola, aveva vinto contro il San Marino per 2-0 il fine settimana precedente. A guidare la squadra gigliata c’era Alberto Cavasin. I padroni di casa scesero in campo con: Ginestra, Terrera, Fiumana, Ruopolo, Barsotti, Maddè, Nicoletti, Batti, Grilli, Balestri, Suarez. Gli ospiti risposero con: Ivan, Panarelli, Ripa, Guzzo, Traversa, Andreotti, Nicodemo, Longo, Di Livio, Riganò, Quagliarella.

La Florentia Viola si impose per 1-0 grazie ad un gol di testa di Riganò dal limite dell’area al 34’ del primo tempo. Con quel successo (il quinto consecutivo) la formazione di Cavasin agganciò in vetta alla classifica il Rimini, fermato dal Grosseto sul pareggio. La Florentia Viola era campione d’inverno. Nel girone d’andata aveva raccolto nove vittorie, cinque pareggi e tre sconfitte, segnando 25 reti e subendone 13.

Nel match di ritorno col Sassuolo, terminato 0-0 l’11 maggio 2003 al Franchi, i tifosi festeggiarono in campo la promozione in C1, poi “trasformata” in B (la vittoria del campionato era, comunque, già in tasca prima di quella gara). Fu l’ultima partita ufficiale della Florentia Viola. Il 19 maggio 2003, infatti, i Della Valle acquisirono i colori sociali e il marchio e la società prese il nome di Acf Fiorentina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy