Verso Malta/2 – L’hotel sul mare e il campo in sintetico: i luoghi della Viola in ritiro

Verso Malta/2 – L’hotel sul mare e il campo in sintetico: i luoghi della Viola in ritiro

di Giacomo Brunetti, @gia_brunetti

Dalla serata del 5 gennaio, Malta ospiterà la Fiorentina per il ritiro invernale durante la pausa della Serie A. La truppa viola giungerà sullo Stato nel Mediterraneo alle 23:30, sostenendo il primo allenamento il pomeriggio seguente. La sede degli esperimenti di mister Pioli sarà il ‘Centenary Stadium‘, impianto da 3.000 posti situato accanto allo stadio ‘Ta’ Qali’, casa della Nazionale e delle amichevoli che i gigliati affronteranno il 9 gennaio. Il manto erboso sul quale si allenerà la squadra sarà in sintetico, posto nel 2007 e progressivamente allineato ai criteri UEFA e FIFA (FIFA-quality pro pitch) per poter ospitare incontri internazionali.

L’impianto sorge ad Attard, dieci chilometri distante da Mellieha, dove sorge il Radisson Blu Resort & Spa, albergo che ospiterà la Fiorentina durante il ritiro. Vista mare nella Golden Bay maltese, è una struttura a cinque stelle piena di balconi per poter osservare l’azzurro e la deliziosa spiaggia sottostante. In dieci minuti di pullman, i viola raggiungeranno il campo d’allenamento. Tutto in un fazzoletto: d’altronde l’isola di Malta – la principale dell’arcipelago – si gira in quaranta minuti.

Il gruppo rientrerà a Firenze nel pomeriggio del 10 gennaio dopo un allenamento mattutino di scarico dall’Ajruport Internazzjonali ta’ Malta, a Gudja, venti chilometri da Mellieha. Le strutture, in passato, hanno ospitato altre grandi società – tra cui la Juventus e il Manchester United – e i toscani troveranno anche un buon filtro linguistico, dato che il 70% degli abitanti parla italiano e, al netto del maltese – lingua afro-asiatica, come si evince anche dal nome dell’aeroporto – anche l’inglese è una lingua ufficiale.

*LEGGI ANCHE*

Verso Malta/1: Un ritiro (quasi) in compagnia: a Malta anche il Monza di Berlusconi e Galliani

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rui gino - 3 mesi fa

    40 minuti? Non credo che sia una cosa possibile il giro dell’isola in così poco tempo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ghibellino viola - 3 mesi fa

      Infatti è una balla

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy