Ulivieri: “Pioli attaccato sul piano personale. Squadra più debole dei suoi predecessori”

Ulivieri: “Pioli attaccato sul piano personale. Squadra più debole dei suoi predecessori”

Le parole di Ulivieri su Pioli e sulla Fiorentina di Montella

di Redazione VN

Intervenuto durante 30° Minuto, il salotto televisivo su Toscana Tv condotto da Simon Pagnini, il presidente dell’Associazione Allenatori Renzo Ulivieri ha parlato del momento viola: “E’ normale che una città e una tifoseria come quella viola possano criticare l’allenatore, così come è normale la posizione della tifoseria che si è schierata dalla parte di Pioli. Con Prandelli, Montella e Sousa la Fiorentina ha fatto divertire, Pioli non ha avuto una squadra all’altezza dei suoi predecessori ma stava cercando di cambiare la mentalità della squadra. Se prima era stato bravo a fare la gara sugli avversari, da gennaio ha cercato di imporlo, segnando tanti gol ma allo stesso tempo subendoli”.

Su Montella: “Le squadre che giocavano contro la sua Fiorentina rincorrevano sempre, al termine dei 90 minuti erano stravolte perché costrette a fare una partita che non pensavano di fare. Adesso non ha tempo per incidere più di tanto da qui al 25, per l’Atalanta sarà dura cercare di instaurare questa mentalità”.

Sulla risposta dell’Associazione Allenatori al comunicato della Fiorentina su Pioli: “E’ stato un comunicato doveroso nei confronti di un nostro associato. Pioli è stato attaccato in modo pesante sul piano personale e professionale. Non volevamo attaccare nessuno ma puntualizzare la posizione degli allenatori nei confronti di un collega. Con Stefano ci siamo sentiti, ci sentiamo spesso e uno dei suoi preparatori ha lavorato a lungo con me”.

vnconsiglia1-e1510555251366

Condò: “Fiorentina poteva essere al pari del Torino. Montella? Bene che abbia voglia di rivalsa”

Bocci: “Fiorentina non ha preso gol, piccolo segnale in avanti”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fudo77 - 6 giorni fa

    ma se ad inizio anno erano tutti concordi, nell’incensare il progetto giovani … ora per difendere Pioli si rivelano tutti banderuole, adducendo la scusante che i predecessori avevano squadre migliori !!
    … patetici …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 6 giorni fa

      Pioli ha le sue colpe, nemmeno poche a mio modo di vedere, ma comunque sempre inferiori a chi ce l’ha messo dov’era. Senza considerare che i comunicati societari, il primo, ma soprattutto il secondo, erano a dir poco vergognosi, se Pioli per loro non era serio, dovevano esonerarlo e non fare questa commediola. Ma i Della Valle si sa, sono santi subito, e Pantaleone pontefice massimo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy