Turnover sì, ma con giudizio

Turnover sì, ma con giudizio

Questo ciò che si può interpretare dalle parole di Pioli alla vigilia di Fiorentina-Lazio

di Stefano Fantoni, @stefanto91

Stefano Pioli ha espresso un concetto molto chiaro nella conferenza stampa di presentazione di Fiorentina-Lazio: “La squadra l’ho vista bene, anche se un po’ cambierò rispetto alla gara contro la Spal. Qualcosa sì, ma non molto”. Tradotto: turn over sì, ma con giudizio. Questo ciò che si può interpretare dalle parole dell’allenatore viola, che poi ha anche parlato di alcuni singoli, come Dabo (“Davanti alla difesa? Può essere una soluzione”) e Thereau (“Non credo sia disponibile per domani”).

A questo punto resta da capire quali saranno i pochi cambi di formazione. Ammesso che ci siano. Dando per scontata questa ipotesi, un’idea può arrivare dai due precedenti stagionali, in cui Pioli, pur raccogliendo poco (pari al 93′ in campionato, sconfitta con conseguente eliminazione in Coppa Italia), per far male alla Lazio di Inzaghi si è sempre schierato a specchio, sia dall’inizio che a gara in corso.

Dunque la via del 3-5-2 visto contro la Spal potrebbe essere percorsa nuovamente, ma attenzione al ritorno del 4-3-3. Tutto ruota intorno a due nomi: Laurini e Eysseric. L’ex Empoli potrebbe prendersi la maglia da titolare sulla destra al posto di Milenkovic, l’altro francese invece potrebbe far rifiatare Saponara. Sul resto non ci sono dubbi: Sportiello tra i pali, i diffidati Pezzella e Vitor Hugo al centro, Biraghi a sinistra, Dabo con Veretout e Benassi in mezzo, Chiesa e Simeone in attacco. Piccoli aggiustamenti per continuare a sognare l’Europa.

 

Violanews consiglia

Pioli: “Turnover leggero, out Thereau. Oggi tutti giocatori vogliono restare, prima…”. Poi parla di Lazio e Chiesa

Calamai per Violanews: “Ecco la prossima sfida di Pioli in attacco”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy