Sondaggio, quasi un plebiscito contro Corvino: “Cacciatelo”. E su Pioli i tifosi si dividono…

Sondaggio, quasi un plebiscito contro Corvino: “Cacciatelo”. E su Pioli i tifosi si dividono…

L’attuale campionato è già compromesso e la Fiorentina inizia a guardare al futuro. L’88% dei nostri lettori è per l’addio al direttore generale

di Redazione VN
Pantaleo Corvino

Siamo solo a febbraio, ma è già tempo di bilanci (quasi) definitivi per la Fiorentina. Salvo clamorose rimonte, la stagione è già compromessa, almeno in termini di classifica e di velleità europee. L’annata di transizione si sta rivelando ancor più deludente delle aspettative e anche la proprietà sembra essere scontenta. In attesa di novità direttamente dai Della Valle, abbiamo chiesto un parere ai lettori di Violanews.com sull’operato di Pantaleo Corvino e quello di Stefano Pioli: meritano la riconferma? I risultati sul direttore generale lasciano spazio a pochi dubbi: l’88% dei votanti vuole sollevarlo dal suo incarico. Più controverso il parere medio sul tecnico: il 55% opta per l’esonero.

Caricamento sondaggio...

Violanews consiglia

Della Valle, ritorno e rilancio sulla base di tre punti: i dettagli

Chiesa ancora viola e altri rinforzi: la squadra crescerà così

39 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mauro1949 - 3 mesi fa

    Corvino via immediatamente, su Pioli farei una riflessione……chiediamoci perche’ i vari DiFrancesco, Giampaolo e forse Guidi hanno detto no alla fiorentina…..e allontanando ora Pioli, chi potrebbe venire a sostituirlo???….forse Reja, Zeman, DeZerbi o qualche giovane sconosciuto in cerca di visibilta’?….ricordiamoci che su questo tipo di gestione che stanno portando avanti, vendere, vendere, e ancora vendere e acquistando emeriti sconosciuti e mezzi bidoni il rischio e’ grande

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Up The Violets - 3 mesi fa

    Votato (una volta sola) per cacciare entrambi. Anche Pioli è oggettivamente inadeguato, ma lo si sapeva bene: quattro esoneri dalle ultime quattro società per cui aveva allenato, terza scelta per il dopo Sousa in seguito ai “no” secchi di Di Francesco e Giampaolo. Ma da qui ad attribuire a lui l’intera colpa della stagionaccia, come fanno taluni pretoriani del Genio di Puglia, ce ne corre eccome.
    In primis i giocatori mediocri (ossia la maggioranza della rosa) Pioli può al massimo averli avallati ma non li ha certo comprati, e in secondo luogo è stato comunque Corvino ad averlo scelto e poi mantenuto in panchina.

    Il tutto si riconduce al problema principale, la principale ragione per la quale Corvino dev’essere cacciato: è vero che il pesce puzza sempre dalla testa, ma la causa primaria di questo disastro tecnico-sportivo non sono i Della Valle in sé e neppure la loro presunta mancanza di volontà negli investimenti; i soldi sono stati spesi, è che sono stati spesi MALE, TARDI E SENZA ALCUNA TRACCIA DI PROGRAMMAZIONE. Aver lasciato campo libero a Corvino e Cognigni, che come nel tragico biennio 2010-2012 hanno combinato i più che prevedibili disastri tecnici sotto gli occhi di tutti e per giunta hanno sperperato molti dei quasi centoventi milioni ricavati dalla vendita della squadra dell’anno scorso: questa sì che è la vera colpa dei due fratelli.

    Ne consegue che la soluzione non è la cacciata dei Della Valle. Se loro DAVVERO volessero tornare e DAVVERO volessero rilanciare, come nell’estate del 2012 quando ADV riprese in mano la situazione dopo la retrocessione scampata alla penultima giornata, allontanò Corvino e Cognigni e ricostruì tutto con Pradè, Macia e Montella, sarebbero per me I BENVENUTI. Se a questo rilancio della squadra DAVVERO volessero poi abbinare un’accelerazione sul fronte dello stadio, meglio ancora.
    In fin dei conti non servirebbe molto: immettere nelle casse societarie parte dei soldi di Italo, affidare la gestione finanziaria e amministrativa della società ad ADV con l’aiuto di Salica, eventualmente di un altro manager che non sia Cognigni e la supervisione di DDV e, nel frattempo, nominare un d.s. valido (Sartori? Marino?) che ricostruisca la squadra con il supporto di Antognoni.

    A qualcuno farebbe schifo avere un’altra Fiorentina come quella del (troppo) breve ciclo Montella, che lottava per i vertici nonostante l’autofinanziamento? A me no, e credo neppure alla stragrande maggioranza dei tifosi viola. Bisogna però capire quanta voglia di rilanciare effettivamente abbiano i Della Valle, perché tra Champions League immaginarie ed altrettanto immaginari aumenti del monte ingaggi, di parole su altre parole su altre parole ne abbiamo sentite anche troppe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. filippo999 - 3 mesi fa

      più facile che una parte di quei soldi finisca sulla cittadella che sulla
      squadra….non ce lo vedo DDV ritornare sui suoi passi , dopo essere stato lui
      stesso l’artefice del ritorno di Corvino e l’ispiratore del taglio brutale
      del monte ingaggi , appena 2 anni fa…poi , tutto può essere….ma credo
      proprio che Corvino , Pioli e Cognigni ce li dovremo sorbire cmq….ed allora
      capisci bene che si parla del nulla…questi non conoscono la parola autocritica ,
      il che , associato alla totale incompetenza di materia calcistica , crea delle premesse
      pessime per qualsiasi ripartenza…le parole di Baiesi , da questo punto di vista ,
      fanno capire molto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Up The Violets - 3 mesi fa

        Dimentichi un aspetto: ai Della Valle tutto puoi toccare tranne che il portafogli. E allora sì, il dubbio sulla loro reale volontà c’è e l’ho premesso, ma ti faccio una domanda: immagina di essere uno qualsiasi dei due fratelli e di aver visto andare oltre cento milioni d’euro (contando anche i riscatti prossimi) per una squadra che a metà febbraio è già fuori da tutto, nettamente staccata non solo dalle big ma anche da squadre come Sampdoria, Atalanta, Torino e Udinese. Davanti a un simile scempio, sia tecnico sia economico, ti basterebbe il taglio clamoroso del monte ingaggi? Se mi rispondi di sì, significa che dopo quasi sedici anni ancora non li hai imparati a conoscere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-2073653 - 3 mesi fa

      Up, sono quasi totalmente d’accordo con te. L’unica cosa sulla quale sono perplesso è che Sartori secondo me è il nuovo Corvino…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. nisci - 3 mesi fa

    quelli che hanno detto Corvino si devono essere i DV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 3 mesi fa

      Oltre a Barsine, violanelleunghiedeipiedi e 1gennaio1950.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Popeye FVS - 3 mesi fa

    Pioli credo vada lasciato lavorare ancora un po’ prima di giudicare. Corvino un se ne po più, serve qualcuno che sappia valutare bene i giovani e valorizzarli nel progetto.
    Se dovesse finire con Pioli, io punterei 1€ simbolico su Oddo, che ha fatto svoltare un’udinese da lacrime.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. JUVEMERD@ - 3 mesi fa

    Premesso che Corvino vada mandato in pensione e vada preso Sartori, vorrei far presente alla redazione che esistono dei programmi “ad Hoc” che permettono di votare quante volte vuoi e che, quindi, i sondaggi fatti in questa maniera sembrano quelli di Grillo perle primarie. Cerchiamo di essere seri, perlomeno noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilRegistrato - 3 mesi fa

      Io ho votato via Corvino e Pioli e ho votato una volta sola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-2073653 - 3 mesi fa

      Idem…ma, fammi capire…secondo te, anche una meno schiacciante maggioranza, facciamo un 70% dei tifosi viola, non vorrebbe cacciare Corvino?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13728111 - 3 mesi fa

    Ma perché non si può votare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessio Crociani - 3 mesi fa

      C’è stato tempo fino a stamattina, quando abbiamo chiuso il sondaggio. Questi sono i risultati. Saluti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Unsenepoppiu - 3 mesi fa

        Si ma da Ipad non si votava neanche stamani.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. massimo_383 - 3 mesi fa

    Pioli è stato scelto da Corvino per il suo calcio mediocre e con questa Fiorentina non mi diverto, per voltare pagina via Corvino e Pioli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Antonio da Papiano - 3 mesi fa

    Su Corvino è ovvio il plebiscito per il MAI PIU’ a Firenze. Per quanto riguarda Pioli secondo me bisognerebbe metterlo alla prova con una rosa più competitiva di quella attuale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 3 mesi fa

      Pienamente d’accordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ilRegistrato - 3 mesi fa

      Assolutamente no. Pioli e’ un allenatore pluriesonerato che ha fallito praticamente in tutte le piazza dove e’ stato, incluse squadre come Lazio e Inter che sono sicuramente piu’ competitive di noi. Un’altra riprova vorrebbe dire buttare anche la prossima stagione. Quindi via Corvino e dentro un nuovo DS che provvedera’ a portare anche un allentore nuovo. Per una discontinuita’ totale bisognerebbe che Cognigni fosse richiamato a Casette d’Ete e che fosse messo a fare danni il piu’ lontano possibile dalla Fiorentina. Gino Salica presidente e Antognoni direttore generale potrebbe essere una buona soluzione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. vb - 3 mesi fa

      Per avere una guida tecnica competitiva bisogna prendere uno degli allenatori toscani. Il problema è che costano tutti, perché sono i migliori. L’unico abbordabile e libero a giugno era Mazzarri, ma ovviamente Nonno Conno se l’è lasciato sfuggire….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Midi - 3 mesi fa

    A me può stare anche bene cacciare Pioli, ma onestamente mi chiedo chi mettere al suo posto.
    Ad oggi non ho in mente nessun allenatore che lo possa sostituire ( ma sicuramente è un mio limite ).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. BlandoTifoso - 3 mesi fa

    Oddio, non è che Pioli mi stia facendo impazzire, fa sostituzioni assurde non fa entrare mai i giovani, ma c’è anche da dire, che si è ritrovato una squadra tutta rifatta da 0 inferiore a quella che aveva in mano sousa, e della squadra competitiva promessa non se ne è vista neanche l’ombra, Ora del mercato degli ultimi anni gli acquisti buoni stanno ampiamente nelle dita di una mano. quindi forse meriterebbe una prova d’appello con un mercato in entrata decente e tempestivo, anche perchè abbiamo appena iniziato a rifondare la squadra e ricambiare allenatore vorrebbe anche dire ricominciare tutto da zero e perdere un anno..

    Anche perchè ho il terrore di quale allenatore vadano a pescare questi qui..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. jordan - 3 mesi fa

    Come si faccia a voler confermare Pioli mi è oscuro. Non ha dato un gioco, non ha lanciato un giovane che è uno, ha fatto scappare il miglior talento che avevamo, e siamo undicesimi. Diamogli la medaglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. roberto1966 - 3 mesi fa

    sarei curioso di conoscere chi vorrebbe la conferma di pioli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 3 mesi fa

      Io anche di sapere chi confermerebbe il top player dei direttori sportivi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. mauviola - 3 mesi fa

    Anche al masochismo c’è un limite……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Dellone68 - 3 mesi fa

    Corvino…pietà!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. mops - 3 mesi fa

    Invito a sparare sulla Croce Rossa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Il Viola di Gallipoli - 3 mesi fa

    Non è facile, bisogna capire se, quando giocano male, si ostacolano tra loro, non sanno mai dove stare, non imbroccano un passaggio, dipende dai calciatori o da come li mette in campo Pioli.

    Riguardo Corvino, da tifoso non lo confermerei se dovessi valutare come sono state gestite certe situazioni, ma sono piuttosto sicuro che abbia semplicemente seguito le direttive e che abbia fatto da parafulmine assumendosi responsabilità che non sono ascrivibili direttamente a lui.

    Con Pradè non è andata tanto meglio e si avvertiva anche in quel caso che ci fosse un avvoltoio a bloccare il lavoro del direttore.

    Il pesce puzza dalla testa, se non cambia l’approccio della dirigenza continueremo a vedere le stesse situazioni ripetersi.

    Secondo voi perchè non hanno chiamato Spalletti invece di Pioli?
    Perchè sanno benissimo che, se ci fosse stata troppa ingerenza, lo avrebbe dichiarato apertamente svelando anche certi retroscena.

    Quindi inutile cambiare per tornare sempre allo stesso punto, il problema è molto più in alto e non capisco come possano continuare a perpetrare gli errori di gestione e di comunicazione.

    Possono anche essere brave persone, appassionate, nessuno lo mette in dubbio, ma non sanno gestire una società sportiva ed il fatto che le cose non siano molto cambiate dopo l’arrivo di Antognoni ed il cambio degli addetti alla comunicazione ed il marketing, mi fa pensare che ogni azione debba passare sempre al vaglio di un anti deus ex machina che decide se e come proseguire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antonio Capo d'Orlando - 3 mesi fa

      Il problema è sempre lo stesso. Daniele Pradè è una brava persona e ci metteva sempre la faccia, ma se non gli davano la giusta autonomia, cosa poteva combinare??
      Il difetto di Corvino è l’arroganza tipica di chi è culturalmente al di sotto della media. Tanto ormai non ha problemi economici in quanto è a fine carriera, ma vorrei essere cattivo e pensare che ad ogni affare di giocatori con procuratori amici, ci sia una mazzetta sottobanco. Ancora i DV non lo hanno capito…
      FV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 3 mesi fa

        Un po’ avventato e pericoloso scrivere queste cose, non credi?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-2073653 - 3 mesi fa

      A chi dice che Corvino ha fatto da parafulmine, vorrei far presente che anche a portafoglio pieno, non ricordo quei grandi campioni scoperti da Pantaleone….per me da quando è a Firenze, ha fatto due (2) operazioni da applausi, Toni e Felipe Melo, e la seconda mi pare più che altro una botta di c…, dato che dopo Firenze non mi pare Felipao abbia fatto sfracelli. Quest’anno si dice tanto di Milenkovic, ma vorrei sottolineare che da sconosciuto o quasi è stato pagato oltre 5 milioni…non così poco. E sinceramente non penso neppure siano veri i discorsi dei procuratori amici…non penso ne abbia proprio bisogno. Credo piuttosto che riguardo a lui si adatti perfettamente il vecchio detto “Fatti un nome, falla a letto e diranno che hai sudato”. Mi sfugge solo di capire con chi se lo sia fatto il nome, visto che né Cosimo Francioso, né Bojinov, né Miccoli sono giocatori che rimarranno nella storia del calcio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. marco b - 3 mesi fa

    AHAHAHAHAHA UN’ALTRA un’ALTRA … dai da i…..che BARZELLETTE AHAHAHA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. andrea - 3 mesi fa

    Pellamprdidio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. user-13664476 - 3 mesi fa

    Mancano i risultati ed il gioco e dii 10 acquisti ne hanno sbagliato almeno 6 .Pioli non ha fatto meglio di Mihailovic esonerato a Torino e non si capisce perche continui a parlare di circostanze avverse quando ha raccolto 2 punti in 4 partite casalinghe.Almeno chieda scusa a tutti e cerchi di modificare idee schemi e protagonisti .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. bitterbirds - 3 mesi fa

    vi siete dimenticati del peggiore di tutti, cioè dell’omo nero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-2073653 - 3 mesi fa

    Corvino lo confermerei alla raccolta olive.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jibox - 3 mesi fa

      Magari meglio solo alla vendita della olive…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-2073653 - 3 mesi fa

      Sarebbe meglio di no jibox..sarebbe capace di darle via a pari con la percentuale sul guadagno dell’olio tra tre anni!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Sitrombapoho - 3 mesi fa

      L’olio suo unn’unge!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy