L’incredibile record di Simeone. Che domenica può “battere” persino Nuno Gomes

L’incredibile record di Simeone. Che domenica può “battere” persino Nuno Gomes

Nessun centravanti dell’era Della Valle era mai rimasto a secco 860′ consecutivi. Ora Simeone deve darsi una mossa

di Redazione VN

Un’astinenza mai vista, almeno nell’era Della Valle. Spiace dirlo, ma la striscia senza gol di Giovanni Simeone sta raggiungendo numeri da record. L’attaccante argentino non segna da ben 10 partite, quasi tutte giocate per intero, con un minutaggio complessivo di sterilità che ha toccato quota 860′. Ci siamo chiesti quali altri attaccanti della storia recente della Fiorentina fossero arrivati a tanto e la risposta è stata eloquente. Dal 2004/05 (primo anno di Serie A della viola post fallimento) nessun centravanti ha fatto così male. Neanche Amauri, che nella seconda metà della stagione 2011/12 rimase senza segnare per 849′ prima di trovare una rete pesante a San Siro col Milan. Il peggior Mario Gomez, che nella sua avventura a Firenze non ha mai trovato continuità complici anche i molti infortuni, restò a secco al massimo 493′ consecutivi. E Pazzini nell’anno un po’ deludente della promozione a titolare (2007/08)? Non più di 489′. Insomma per il Cholito la situazione si fa molto pesante e all’orizzonte – molto vicino – c’è il fantasma di Nuno Gomes che nella disastrosa stagione del fallimento collezionò un’astinenza di 890′. Simeone rischia di superare anche il portoghese, se non segnerà nella prima mezzora della gara col Sassuolo. E RIGANO’ HA UN CONSIGLIO PER IL CHOLITO

 

vnconsiglia1-e1510555251366

Pedullà: “Muriel? Operazione costosa, Sansone più abbordabile. Pioli e Pjaca…”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 1 settimana fa

    Articolo riproposto più volte. Brava Redazione non avevamo capito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rui10 - 2 settimane fa

    È un giocatore mediocre… da attaccante farebbe fatica anche in B….di attaccante non ha proprio nulla, né il tiro, né il fiuto, né la forza o una tecnica adeguata che compensi…questo da sempre, non da quando è viola…. non è una colpa, ci sono giocatori e giocatori, lui è semplicemente sopravvalutato (addirittura nazionale argentino!!)…. Forse per quanto corre e pressa potrebbe fare il mediano… chissà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ivo - 2 settimane fa

    Certo che in questi ultimi anni s’è avuto dei centravanti da mettersi le mani nei capelli. E spesso anche pagati fior di milioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Outsider - 2 settimane fa

      L’ultimo centravanti fenomeno è stato Toni. Del resto non possiamo permetterci bomber sicuri per motivi di budget, bisogna puntare sui giovani o su giocatori in cerca di rilancio sperando che facciano tanti gol prima di essere ceduti a qualche top club. Tutto sommato Kalinic è stato discreto da noi, poi si è involuto nel Milan. Anche il buon Babacar, nonostante la continuità sia un limite che pare insuperabile, il suo dovere l’ha fatto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy