Simeone e Chiesa, punto e a capo. Il Cholito non ha più scuse, e anche Fede…

Simeone e Chiesa, punto e a capo. Il Cholito non ha più scuse, e anche Fede…

Chiesa-Simeone-Pjaca doveva essere il tridente che faceva la differenza. Uno si è fatto fuori da solo, gli altri due…

di Simone Bargellini, @SimBarg

Polvere del fantomatico “tridente stellare” creato in estate dalla Fiorentina e rimasto, ad oggi, nella fantasia di dirigenti e tifosi. Pjaca si sta facendo fuori da solo (LEGGI QUI), mentre Simeone si è sbloccato dopo un’astinenza da record di oltre 10 partite consecutive. Il Cholito è chiamato subito alla riprova nelle prossime partite, a cominciare dal derby di domenica contro l’Empoli. Alla Fiorentina servono i suoi gol – finora è appena a quota 3 – e adesso l’argentino non ha più scuse. Il blocco psicologico si presumo sia stato rimosso, quindi tocca a lui dimostrare se è un giocatore vero o se qualcuno si era sbagliato sul suo conto. Tocca anche a Chiesa prendere in mano la squadra come non è riuscito a fare nelle ultime settimane: la stella viola sembra essersi adeguato al rendimento dei suoi compagni. Nelle ultime 8 partite ha inciso solo una volta, a Frosinone con l’assist per Benassi, mentre il gol manca addirittura dal 22 settembre contro la Spal. Nessuno dubita delle sue qualità, ma la strada per diventare campione è ancora lunga. E il destino della Fiorentina passa soprattutto da lui, almeno per questa stagione. E PER LA TERZA MAGLIA, E’ TUTTO PRONTO PER IL SORPASSO

 

vnconsiglia1-e1510555251366

Calamai: “In attacco va fatta pulizia, via Pjaca e altri tre. Rimonta di Sassuolo? Non conta, perchè…”

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 07Matthew07 - 1 mese fa

    Francamente credo sia un po’ esagerato parlare di “sblocco psicologico” per Simeone, ha fatto un gol che lo avrebbe insaccato chiunque…..Per Chiesa, credo che si sia semplicemente rotto le scatole di farsi il mazzo x 4 quando vede i suoi compagni che se ne fregano….si è semplicemente adeguato all’andamento della squadra e se fossi in lui, a Gennaio chiederei il trasferimento diretto come un lancione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Popeye FVS - 1 mese fa

    Io faccio notare che 5imeone contro il Sassuolo ha finalmente fatto gol, ma con mezza porta vuota davanti a sè, l’ha buttata tra le braccia del portiere, per fortuna era vicino e non ha fatto in tempo a reagire. Mi sembra un caso disperato. Chiesa deve fare un salto di quantità, la qualità c’è tutta. Che faccia di sessioni di tiro fino alla nausea in allenamento! Deve solo imparare a finalizzare, il resto c’è.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user - 1 mese fa

    Sono abbastanza d’accordo con la tua analisi.
    Soprattutto su Chiesa.Chiesa deve dimostrare qualcosa di più e se per fare questo diranno che è egoista,che non ha passato la palla a questo o quell’altro se ne sbatta.Deve tirare di più in porta,come vede uno spiraglio boom senza pensarci due volte.Simeone può migliorare il suo score ma non ha grandissimi margini di miglioramento.Chiesa si e li deve sfruttare.
    Di Pjaca non parlo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bobosmdg - 1 mese fa

      Chiesa se non avesse quel nome dietro la maglia farebbe fatica a giocare titolare in serie B, probabilmete è il più grande bluff calcistico degli ultimi 20 anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Valeviola - 1 mese fa

        Concordo pienamente, Sopravvalutato, abbiamo veduto o dato in prestito calciatori molto più forti di lui…ma la colpa è anche dell’allenatore che lo schiera sempre, vendiamolo in fretta a gennaio altrimenti la bolla si sgonfierà

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy