Saponara, sei un affare? Dipende da te. Sarri e quella “previsione” sbagliata

Saponara, sei un affare? Dipende da te. Sarri e quella “previsione” sbagliata

In un’intervista di ieri Saponara ha commentato l’investimento da 9 milioni della Fiorentina

1 Commento

Vi siete persi l’intervista di ieri di Riccardo Saponara? Siamo qui per questo, anche perchè nella sua chiacchierata con La Nazione non sono mancati spunti interessanti e anche frecciatine verso Sousa (LEGGI TUTTO). Ci vogliamo però soffermare sul passaggio relativo al costo del suo cartellino: “La Fiorentina mi ha preso sotto prezzo” ha detto il trequartista. E da un certo punto di vista ha ragione, perchè pochi mesi prima del gennaio 2017 l’Empoli aveva rifiutato offerte ben superiori ai 9 milioni promessi poi da viola. Il Napoli ad esempio fu una delle società a corteggiare a lungo Saponara, su esplicita richiesta di Sarri che per lui aveva previsto un futuro da top player. Ascoltate qui:

E’ altrettanto vero però che il Saponara capace di fare la differenza non si vede dai tempi di Giampaolo ad Empoli e il bilancio alla Fiorentina è fin qui deficitario: a 10 mesi dal suo arrivo a Firenze, lo score personale è di 12 presenze (ma un minutaggio totale di poco superiore ai 450′) e 2 gol. Un grande affare, insomma, per il momento non lo è stato, ma sappiamo tutti che da agosto ad oggi gli infortuni gli hanno impedito di giocare. Sperando che adesso i problemi siano alle spalle, tocca a Saponara ripagare l’investimento fatto… possibilmente, con gli interessi.

 

VNCONSIGLIA1 leggi anche
Saponara: “Io mezz’ala? Disponibile al 100%, si può fare. Una volta con Inzaghi…”
– Le richieste di Pioli per gennaio: un vice Badelj, un terzino sinistro e…
 Ricordate Fagorzi? Il suo caso è finito in tribunale: ecco cosa è successo

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. daniele - 1 settimana fa

    Bargellini la tua analisi è chiara e contiene già la risposta a tutte le ipotesi di incertezza:
    il calciatore era infortunato è non si è potuto vedere il valore. Stop! Credo non ci sia altro da aggiungere se non che abbiamo un altro potenziale in squadra, in attesa di essere utilizzato, che aggiungerà valore alle potenzialità attuali.
    Su Sarri non ho dubbi che sappia riconoscere i calciatori bravi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy