Salica: “Rinnovamento scelta obbligata per sopravvivere. Chiesa? Niente è scontato”. Sui Della Valle e Babacar…

Salica: “Rinnovamento scelta obbligata per sopravvivere. Chiesa? Niente è scontato”. Sui Della Valle e Babacar…

Le parole del vice-presidente della Fiorentina

9 commenti

Il vice-presidente della Fiorentina, Gino Salica, è intervenuto ai microfoni di Platinum Calcio: “L’inizio in salita era prevedibile perché abbiamo assisto ad un profondo rinnovamento necessario per sopravvivere in questo panorama calcistico. La Fiorentina è una delle squadre più giovani del campionato e in quanto tale ha una prospettiva di medio-lungo periodo. Era l’unica scelta possibile, ma siamo fiduciosi. Il mercato a campionato iniziato ha complicato la vita a tutti, non solo a noi. La Fiorentina ha subito in particolare questa cosa perché abbiamo cambiato molto. Siamo tranquilli, manteniamo la barra dritta e abbiamo molta fiducia nel lavoro di Pioli, che saprà sicuramente trovare la formula giusta per valorizzare al meglio la squadra. Il Mister ha dimostrato di avere grandi qualità, non solo tecniche.

Chiesa? Ha un ruolo centrale nel nostro progetto. Non ha ancora 20 anni ed è cresciuto con noi, ha un ruolo da leader in questa squadra e puntiamo tantissimo su di lui. Permanenza? In questa industria del calcio nulla è più scontato, ma è sicuramente un elemento fondamentale per noi. Rinnovo? I media stanno accelerando, ma è una cosa che deve maturare. siamo tutti consapevoli che questa sia una necessità. Le sue motivazioni sono il simbolo di questa Fiorentina, in controtendenza rispetto a quella della passata stagione. Il ruolo di Benassi? Mister Pioli ha molti giocatori nuovi a disposizione, molte incognite, deve fare le sue valutazioni. Sta cercando di trovare la quadra tra gli equilibri e le qualità dei giocatori. Siamo fiduciosi sul fatto nel giro di qualche settimana saprà trovare l’assetto giusto.

Babacar? E’ cresciuto con noi. Vogliamo che Baba torni quello di tempo fa. I suoi numeri e le sue capacità non si discutono. Lo aspettiamo, è un ragazzo straordinario e gli vogliamo tutti bene. Parliamo di un giocatore importante, che tante squadre continuano a cercare sul mercato. Abbiamo grande fiducia in lui. Dobbiamo avere pazienza e coccolarlo. Ha il sostegno di tutti, anche del pubblico che tutte le volte che lo vede scaldarsi prima di entrare lo applaude. Possibile svincolo nel 2019? Lasciamo il tempo a Mister Pioli di trovare il gruppo giusto, poi le scelte le farà lui e la società si muoverà di conseguenza.

Simeone? Ha una carica emotiva che conquista, ti prende. Probabilmente il Mister ha visto in lui quella voglia e quella motivazione che servivano. Al momento lo sta ripagando sul campo. Mercato? Lo scenario è cambiato rispetto a qualche anno fa, sembra non ci sia più limite nella corsa verso l’alto. Per una squadra come la Fiorentina gli equilibri sono delicati. Abbiamo investito tanti soldi in tanti giovani. Era l’unica scelta possibile, con la speranza che i i Chiesa, i Bernardeschi ed i Babacar si moltiplichino. Aspettiamo a dare giudizi, a fine anno vedremo dove saremo arrivati. Abbiamo la consapevolezza che questa squadra possa darci delle soddisfazioni, tornando ad emozionarci. Non so che Fiorentina sarà questa, ma so che questa è la strada giusta. Contro l’Udinese dobbiamo vincere, così come nelle prossime partite, ma i giovani verranno comunque tenuti in considerazione.

Fiorentina Women’s? Straordinarie, queste ragazze sono un miracolo. Ci stanno regalando delle emozioni straordinarie. Va dato atto ai mister, alle ragazze, a Mencucci e Vergine di aver fatto qualcosa di straordinario. Hanno una voglia trascinante, godiamoci il passaggio del turno in Champions League. Mi dispiace che la situazione che si è venuta a creare tenga lontano Andrea Della Valle, ma lui è stato uno dei grandi artefici della realtà femminile. In società auspichiamo un suo ritorno a Firenze. La passione l’intenzione della famiglia Della Valle sono ancora concrete”.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 2 mesi fa

    “Il mercato a campionato iniziato ha complicato la vita a tutti, non solo a noi”

    direi che invece vi ha facilitato perchè se chiudeva prima pioli avrebbe avuto una rosa incompleta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alex1950 - 2 mesi fa

    …”necessario per sopravvivere ” ??????
    Ma per favore !!!

    Dal Dr. Salica, che ritengo una degnissima persona, non me lo aspettavo.
    Queste cose le lasci dire a Cognigni & C.

    Non hanno più voglia di tenere la Fiorentina ?
    Bene, sanno come fare, ma per piacere, non ci venite a raccontare …novelle …sempre le stesse !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bitterbirds - 2 mesi fa

    più che una dichiarazione programmatica di un alto dirigente pare la letterina dei desideri alla befana

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Antonio da Papiano - 2 mesi fa

    Chiesa è la prossima ricca plusvalenza. Condannati ad una mediocrità senza limiti fino a quando non vendono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fabio50 - 2 mesi fa

      Come fosse scontato che quando vendono ci compri un riccone appassionato che butti centinaia di milioni per cercare di accontentare pseudo tifosi come te che al primo errore attaccheranno con le offese!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vecchio briga - 2 mesi fa

    Venvia Salica saranno 20 anni che il mercato finisce a campionato già iniziato. I della valle appassionati? Si vede!! Ma andatevene via tutti invece di prendere in giro i fiorentini. Pagliacci!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. G.A unico10 - 2 mesi fa

    Almeno questo dice le cose come stanno…pero non è possibile che c e da diventare strulli a ogni rinnovo da fare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. alesquart_175 - 2 mesi fa

    Che comunque non ha garantito la permanenza di Chiesa in futuro….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. bernard - 2 mesi fa

    Parole di grande equilibrio di una persona assennata e meritevole di considerazione e rispetto .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy