Rossi: “Tornerei a piedi. Fiorentina nel cuore, Firenze la mia seconda casa”

Rossi: “Tornerei a piedi. Fiorentina nel cuore, Firenze la mia seconda casa”

Rossi: “Pizarro è stato uno dei giocatori con cui mi sono divertito di più in campo, era uno spettacolo. La Fiorentina uscirà da questo momento difficile”

di Redazione VN

Intervenuto a Lady Radio, l’ex viola Giuseppe Rossi ha parlato così del momento della Fiorentina, reduce da cinque pareggi e una sconfitta:

Mi tengo sempre in forma allenandomi, aspetto la chiamata giusta per tornare a giocare. Mi sto allenando con i New York Red Bulls da 4-5 mesi, mi sento bene.

La Fiorentina? Tutti passano dei momenti non belli. Per noi attaccanti è dura quando vedi che la palla non entra, ma è importante continuare a lavorare per la squadra, non si deve pensare al singolo. Più cerchi il gol più vai sbattere contro il momento negativo. L’obiettivo è giocare un bel calcio, far divertire i tifosi e cercare di vincere. Quando le cose vanno male è facile puntare il dito. Nei momenti negativi conta il gruppo.

Il gol contro il Sassuolo nel dicembre 2013? Mi ricordo bene quella partita, era la gara prima di Natale, la sbloccammo con un bel triangolo tra me e Pizzarro. Eravamo forti, in squadra c’erano giocatori di qualità, Pizarro è stato uno dei giocatori con cui mi sono divertito di più in campo, era uno spettacolo, ci siamo divertiti tanto in quella stagione e non solo.

La Fiorentina di adesso? Mi diverte molto, gioca bene, le piace giocare palla a terra. Essendo una squadra giovane, momenti come quello di adesso possono capitare, ma i giocatori possono solo crescere, sono allenati da una persona per bene, che capisce di calcio. Usciranno da questo momento difficile.

Ritornare a Firenze? Tornerei a piedi, per me è una seconda casa, mi sono trovato bene in quei tre anni. Torno spesso in città e seguo la squadra. Contro la Juve ho cercato di dare il mio contributo su Twitter. Ho Firenze e la Fiorentina nel cuore.

Quando tornerò a Firenze? Mi piacerebbe tornarci dopo le feste di Natale.

Chiesa? Federico sta crescendo tanto. Sta capendo bene i ritmi della Serie A, porta tanta qualità in campo, corre come un dannato, ha lo spirito giusto per arrivare al top. E’ giovane e può crescere.

vnconsiglia1-e1510555251366

Pizarro: “Chiesa durerà poco alla Fiorentina. Con Rossi e Gomez al 100% un’altra storia”

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mario - 1 settimana fa

    A gettone lo prendessi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iG - 1 settimana fa

    RIPRENDERE SUBITO
    con lui in campo almeno 5 li faceva altro che 2 di Simeone

    e comunque mi piacerebbe vedere un 3-5-2 con le 2 punte che sono SIMEONE e ROSSI insieme

    1-C soluzione che COSTA poco ( ed e’ essenziale per al Braccini&Braccialetti )
    2- E’ romantico
    3-Intriga molto
    4-Se funzionasse sarebbe una bella storia
    5-e come ultimo punto perche’ no tanto di piu’ alla stagione non puoi chiedere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Chri46viola - 1 settimana fa

    Magari magico pepito.. almeno ci sarebbe uno che sa fare un passaggio dal centrocampo in su.. perché fino ad adesso si litiga col pallone..
    L’unica incognita sarebbe la tua integrità ma anche zoppo e di destro la palla riusciresti a giocarla meglio di fernandes esseric o Benassi..
    spero che a gennaio ti prendano e adesso vediamo di uscire da questo momento con dei cambi di giocatore in mezzo è un po’ più di precisione per la voglia almeno quella sembra esserci..
    Forza Viola sempre..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-2073653 - 1 settimana fa

    Di tanti attaccanti con la domanda di pensione già accettata dall’INPS acquistati negli anni dal Mago del Salento, questo almeno siamo sicuri sputerebbe l’anima in campo. E forse proprio per questo non lo prenderà mai….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. nisci - 1 settimana fa

    Dopo una dichiarazione del genere sarebbe da prendere subito a patto che firmasse un contratto ad obiettivi partite giocate e premi a gol fatti io lo riprenderei al volo ma io sono io e chi ci governa sicuro la penserà diversamente!!! tra vedere un pjaca o un gerson non nostri che a 20 anni o giù di lì non ci mettono nè cuore nè passione nè voglia lui anche zoppo sono convinto che darebbe la spinta giusta già sono pronto a togliere dall’armadio la sua vecchia maglietta suvvia fateci un regalo magari condito con un altro da far crescere/ scommettere Muriel ok fate come vi pare ma fate qualcosa altrimenti quì ci si deprime

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ale 1926 - 1 settimana fa

      Lui giocherebbe anche solo per la passione e per l’amore che ha per il calcio. Unico nel mondo. E lo sarebbe stato anche in Campo se nn avesse avuto tutta questa sfortuna. Ha dato tutto se stesso a questo gioco, ma il calcio gli ha solo tolto. Fenomeno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Sbroz - 1 settimana fa

    Se ti vuoi bene smetti di giocare a calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Dellone68 - 1 settimana fa

    Io lo riprenderei anche con le stampelle!
    Un grandissimo. Concordo con Purple Mind qua sotto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Elmauri - 1 settimana fa

    20 ottobre 2013. Ti ringrazierò per sempre…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Alan1971 - 1 settimana fa

    ….!!! OMG !!! … COS’E’ MAI ‘STA ROBA??…. sembra un sussulto di vita, di passione, di memoria, di entusiasmo!….
    Ecco… finito anche questo….è durato il battito di una ciglia di una farfalla morente.

    Si torna in modalità …. che non sia mai che si scaldi un po’ l’ambiente… poi sennò quei cattivoni dei #FalsiTifosi vorrebbero addirittura provare a combinar qualcosa, invece di limitarsi a partecipare con l’unico scopo delleballe, ossia preparare i giocatori per Juve, Inter e Chelsea.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Purple Mind - 1 settimana fa

    Se la società avesse anche solo un minimo di passione cosa che purtroppo non possiede potrebbe anche pensarci, comunque se dipendesse da me lo riporterei senza pensarci un attimo tanto in questa squadra farebbe la differenza anche a mezzo servizio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alan1971 - 1 settimana fa

      mi hai fatto ricordare una cosa…
      il primo pensiero che mi è venuto in mente sabato quando El Tanque Simeone ha ciccato il pallone a 1 mt dalla porta contro i merdosi, è che se ci fosse stato Batistuta – a 50 anni e poco stabile sulle gambe, poveretto – avrebbe comunque sfondato rete, pallone, transenne e pure quella faccia da Szczensny che hanno in porta.
      Non c’è modo di saperlo, ma ci scommetterei tutto il conto in banca che sarebbe successo.

      Quindi sì, hai ragione…. anche Pepito mezzo rotto vale di 3 volte Thereau, Eysseric, Gerson, Mirallas messi assieme.
      Senza contare il fattore emotivo, che però a loro interessa come a me interessa il curling.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy