Pioli e il rebus centrocampo: cosa aspettarsi da Fiorentina-Schalke?

Pioli e il rebus centrocampo: cosa aspettarsi da Fiorentina-Schalke?

Il rebus principale riguarda il centrocampo, reparto orfano di Badelj e, per le prime due giornate della Serie A 18/19, anche di Veretout

di Redazione VN

Contro lo Schalke si testerà la squadra che potenzialmente potrà essere protagonista a Marassi: senza Veretout e con Pjaca che magari potrà subentrare. Chi al posto del francese a Genova? Norgaard? Il danese è bravo, magari è ancora inesperto, un po’ macchinoso, si legge sull’edizione di oggi di Stadio. Con lui potrebbe fare coppia anche Dabo. E la qualità? Ovvio, tocca a Gerson, entrato bene nel nuovo gruppo. Infine c’è Benassi, una certezza, uno che ne conosce benissimo tutti i meccanismi. E sulla fascia, quanto tempo per Pjaca? Quello che ci vorrà, perché nessuno ha fretta. Nel frattempo c’è Kevin Mirallas.

Anche Repubblica offre questa lettura scrivendo che i dubbi sono tutti nel mezzo, dove il tecnico dovrà fare a meno di due uomini fondamentali: l’ex Badelj, ormai un ricordo, e Veretout, squalificato per le prime due. L’unico centrale puro è il danese Norgaard, ma ci sta che Pioli punti su un giocatore che conosce già il suo calcio. Dabo, per esempio. In questo caso Benassi e Gerson potrebbero essere gli interni. Se invece Pioli dovesse lanciare Norgaard, allora Dabo e Gerson si giocheranno un posto da mezzala. Sembrano dettagli, ma non è così, perchè la vera rivoluzione dell’estate è proprio quella del centrocampo.

vnconsiglia1-e1510555251366

Edimilson, ci siamo: il West Ham dà l’ok sulla formula

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. negri._881 - 5 giorni fa

    A me sembra che dabo l’anno scorso abbia giocato più volte come centrale basso. La logica direbbe di partire con dabo centrale e benassi e gerson mezzali. Anche perché il danese deve ancora integrarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy