La capienza del nuovo stadio e i contrasti. Il Comune: “Da valutare l’organicità del progetto”

La capienza del nuovo stadio e i contrasti. Il Comune: “Da valutare l’organicità del progetto”

La nuova casa della Fiorentina potrebbe veder ridotta la capienza rispetto agli originari 40.000 posti

di Giacomo Brunetti, @gia_brunetti

Parallelamente alle scorie postume la gara contro la SPAL, a Firenze si è aperto un dibattito destinato a crescere e tener banco anche in sede comunale per alcuni mesi. La questione legata al nuovo stadio della Fiorentina e alla possibile riduzione della capienza rispetto al progetto primordiale sono adesso oggetto di discussione. Dopo le intenzioni filtrate da Viale Fanti, il Comune ha risposto attraverso il Sindaco Dario Nardella: «Scendere sotto i 35.000 posti sarebbe un errore». Il primo cittadino ha ribadito come ancora non abbia ricevuto alcuna comunicazione ufficiale e, inoltre, che gli ultimi confronti sul tema con Diego Della Valle siano stati improntati sull’idea iniziale di una capienza di 40.000.

ATTESA UFFICIALE – Senza esposizioni pubbliche, è difficile prendere posizione per il Comune. «È una novità anche per me», ha spiegato Nardella: «Sotto i 35.000 non sarebbe un segnale positivo». Le riflessioni sono legate alla media spettatori (nella scorsa stagione, 26.092 e load factor del 60%) e includono in minima parte la questione europea, dato che la Fiorentina non avrebbe problemi a ospitare partite internazionali in caso di partecipazione alle coppe. È possibile che una rivisitazione finale di questo aspetto possa minare la fattibilità dell’interesse pubblico. Tutti ragionamenti rinviati al contatto ufficiale tra il Comune e i DDV con i loro emissari, in particolar modo la dott.ssa Maffioletti, responsabile del progetto. Resta però la diversità di vedute tra l’amministrazione e l’ACF, al momento.

RIDUZIONE – L’idea trapelata dalla Fiorentina è una riduzione in chiave d’investimento: il costo dell’opera si abbasserebbe di 30 milioni di euro, passando da 140 a circa 110 (il progetto complessivo si aggira sui 500). Il nuovo stadio permetterebbe di aumentare i ricavi della società di 15 milioni annui ed entro maggio sarà presentato il progetto esecutivo. Prendendo atto delle tempistiche relative allo spostamento della Mercafir, la costruzione non potrebbe iniziare prima del 2023. Nella scorsa stagione, il muro dei 40.000 è stato sfondato per l’ultima volta nella gara contro la Juventus: 42.872 spettatori, tra 21.219 abbonati e 19.653 paganti, per un totale di 1.238.604 milioni d’incasso. Dunque, ci s’interroga sulla realistica utilità nel diminuire la capienza, che comunque resterebbe estendibile. Un impianto moderno, coperto e soddisfacente alzerebbe la media del pubblico attuale del ‘Franchi’?

LA POSIZIONE DI BETTARINI – «Apprendo questa notizia come una cosa positiva – ha commentato l’Assessore all’Urbanistica del Comune di Firenze, Giovanni Bettarini – perché evidentemente si sta arrivando a una definizione del progetto, che noi attendiamo da tempo». Una chiave di lettura organica quella richiesta dall’Assessore: «Non ci sono dei parametri di carattere urbanistico che stabiliscano una corrispondenza tra la capienza dello stadio con le superfici urbanistiche degli spazi commerciali e ricettivi. C’è invece un altro aspetto, ossia la proporzionalità tra l’investimento della parte d’interesse pubblico – la struttura sportiva e lo stadio – e la parte che serve al privato per sostenere l’investimento d’interesse pubblico, perciò è evidente che in qualche modo le due parti stanno insieme nell’organicità del progetto».

LEGGI ANCHE Nuovo stadio e strutture, la Fiorentina potrebbe ridurre la capienza

LEGGI ANCHE – Cos’è il carotaggio, il lavoro che la Fiorentina ha iniziato sull’area Mercafir

LEGGI ANCHE – La Fiorentina presenta un faldone integrativo per il nuovo stadio

27 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 3 mesi fa

    compagni, voi non avete idea di quali e quanti “cavilli” sorgeranno magicamente affinchè la maestosa opera non si realizzi mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 3 mesi fa

    Ma quanti fenomeni ci sono su questo sito, sanno tutto, di bilanci, di plusvalenze, di investimenti, quello che è stato speso, quello che è stato guadagnato, tutti commercialisti quando occorre. Troppi geni. Essere sempre vincente, calpestare il prossimo, non avere mai dubbi. Queste sono le qualità che consentono alla imbecillità umana di trionfare nel mondo e qui ne abbiamo di esempi da citare.
    Vedete cari GENI, una cosa è pensare di essere sulla strada giusta, ma tutt’altra è credere che la vostra strada sia l’unica percorribile.
    Invece di passare il tempo a rispondere a tutte le domande, fatevene qualcuna, forse è meglio!
    Meno male che siete i SOLITI, E SOTTOLINEO SOLITI, QUATTRO GATTI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Unsenepoppiu - 3 mesi fa

      Meno male che ci sei tu a controbilanciare i Geni e a porti tante domande , meno male che sei uno soltanto .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 3 mesi fa

        Uno 20000 noi. Quattro gatti spelacchiati sottomessi a Jerry a Carogna u lenzuolai

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. DeepPurple - 3 mesi fa

    Premettendo che non sono notizie ufficiali (spettatori e ricavi) e quindi stiamo parlando del niente, (lo spero).
    Se ci fosse del vero (ma non avrebbe senso), però vorrei sommessamente e senza polemica ricordare che c’era un area di circa la metà di quella attuale pronta chiavi in mano senza spostare Mecafir e produrre la tonnellata di atti , progetti, domini, tranvie, seggiovie, acquisti di Toscana Ar. che forse bastava per fare uno stadio di 30.000 persone e secondo me anche di produrre 15 milioni di Ricavi che sono spiccioli (inutile ricordare che i ricavi rappresentano infatti il valore totale delle entrate, ben diverso dal guadagno o utile).
    A meno che tali ricavi non si riferiscano solo allo stadio e non agli altri ettari di progetti ma allora…Urge direi chiarimento per ribadire la verità e riportare calma, citando comunque il buon Vasco …
    La verità arriva quando vuole
    La verità, la verità non ha bisogno mai di scuse
    La verità, la verità è fatale
    La verità, la verità è che tutti possono sbagliare
    Devi sapere da che parte stare
    La verità fa male

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. giac - 3 mesi fa

    Firenze non può essere ne’ schiava ne’ prigioniera dei marchigiani a fanc…….!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Ghibellino viola - 3 mesi fa

    E giusto per capire… i ciabattini se ne devono andare prima o dopo aver costruito lo stadio? E se davvero se ne volessero andare, perché costruire uno stadio di cui non godranno i frutti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 3 mesi fa

      Se vendono una società sana, senza debiti, con dei discreti giocatori oltre a un mega progetto immobiliare ci guadagnano eccome!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ghibellino viola - 3 mesi fa

        Fammi capire. Ho speso quasi 300 milioni in 20 anni. Siccome nessuno me li da per la fiorentina, ne spendo altri 400 per lo stadio con la speranza che dopo me ne diano 700. Bella logica.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. vecchio briga - 3 mesi fa

          Una volta approvato il progetto possono vendere la società senza mettere un mattone in terra. Se pensi che non faccia gola a nessuno poter edificare a Firenze su 70-80 ettari (o quanti sono) sbagli. Se non fosse questa la loro intenzione, spiegami la logica di tenere scientificamente la Fiorentina a metà classifica. In teoria, con un progetto immobiliare da 500milioni di euro quasi pronto, si dovrebbe sprizzare entusiasmo e parlare di investimenti e non sempre e solo di buchi di bilancio e di progetti alla meno portati avanti da ragionieri che nulla hanno capito del calcio!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. vecchio briga - 3 mesi fa

    Nonostante la gestione ridicola della società ci sono 30mila spettatori a partita. Facciano una squadra decente invece di inventare stronzate. Se vogliono risparmiare facciano un albergo di meno. Comunque la meglio è che si levino di culo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Unsenepoppiu - 3 mesi fa

    Ma non c’e problema , faranno il centro commerciale e come stadio metteranno il modellino del plastico, tanto è evidente che dei tifosi clienti gli importa na s…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 3 mesi fa

      Grande 😀

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. massimo_383 - 3 mesi fa

    La presunta volontà dei Della Valle di diminuire la capienza del nuovo stadio per ridurre i costi sono l’ennesima conferma della poca affidabilità di questa famiglia. Il progetto calcistico basato sull’autofinanziamento è semplicemente ridicolo e offensivo, ora si vuole addirittura ridurre la capienza del stadio magari confermando gli spazi commerciali. Questi signori se ne fregano della Fiorentina, vogliono solo procurarsi affari economici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 3 mesi fa

      Infatti spero proprio che il Sindaco valuti bene prima di regalargli un pezzo di Firenze. È ora che la politica faccia gli interessi della città. Se volete i terreni gratis la capienza dello stadio non la modificate e garantite una squadra all’altezza. Altrimenti i terreni comprateli e fateci quello che volete.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 3 mesi fa

        Oppure ti prendi l’acqua al Franchi, semplice.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Up The Violets - 3 mesi fa

    Sì, direi che è meglio rimandare tutto ai contatti tra Comune e Della Valle, vai. Diciamo che ci avete provato, a fare quello che fate sempre, ma la risposta del sindaco e della tifoseria è stata eloquente.

    Non meno di trentasette-trentottomila spettatori. Altrimenti si riducono drasticamente anche i metri quadrati per le vostre attività commerciali, Bettarini è stato abbastanza chiaro da questo punto di vista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-2073653 - 3 mesi fa

    Al risparmio pure sullo stadio. E pensare che io lo avrei fatto di dimensioni da finale champions….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. vb - 3 mesi fa

    E’ assurdo prendere come riferimento gli spettatori attuali. Non appena se ne saranno andati i cia… liberandoci dalla peggiore proprietà della storia, le presenze allo stadio torneranno ad impennarsi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Sussi&Biribissi - 3 mesi fa

    Noto che a fronte di una riduzione della capienza del 12,5% si prevede un abbattimento dei costi di più del 20%. La cosa è un po’ strana perché, in genere, all’aumentare della dimensione diminuisce il costo unitario e viceversa. Siete in grado di spiegare ai lettori come mai qui avviene il contrario? Cambia la tecnica costruttiva? Diventa superflua una operazione onerosa come lo scavo ed il parziale interramento della struttura? Grazie della (eventuale) risposta.
    PS: 21.219+19.653=40.872 e non 42.872. Quanti furono, davvero, gli spettatori con la Juve nella stagione passata?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 3 mesi fa

      Sono dati tecnici per i quali ci vuole la consulenza di un ingegnere edile. Vedremo di fare qualcosa in merito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Fantero - 3 mesi fa

    Se fai lo stadio nuovo, lo fai per portare più persone, grazie a servizi migliori, punti di attrazione, parcheggi pratici e posti al coperto,non ha senso costruire un nuovo stadio sulla base media degli attuali spettatori. Allora lo Juventus-Stadium doveva essere di 15000 posti, tali erano gli spettatori al Delle Alpi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. L'Omino di Ferro - 3 mesi fa

    Credo che le presenze medie con uno stadio tutto coperto e confortevole aumenterebbero senza dubbi dai 30.000 attuali ai 35.000 … I gobbi si sono già pentiti di averlo fatto di solo 40.000 … Non commettiamo lo stesso errore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Ghibellino viola - 3 mesi fa

    Tra i molti discorsi che sento sulla stadio, manca un’inchiesta seria sulla possibilità o meno di investitori che potrebbero aiutare economicamente i della valle. Furono loro, all’inizio, a parlare di altri investitori. Ho sempre sperato che l’interesse per stadio fosse un inizio per futuri imprenditori interessati alla fiorentina. Purtroppo mi pare che non sia così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 3 mesi fa

      Potremmo far fare un azionarato popolare, cosa ne dici?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. vecchio briga - 3 mesi fa

      Secondo me è il minore dei problemi, cittadella e stadio se mai saranno fatti potrebbero rappresentare l’ultimo grande investimento in una città come Firenze, all’interno dei propri confini comunali, per decenni. Una città dove fanno tappa milioni di turisti, dove sarà rifatto l’aeroporto..figurati, gli investitori li avranno già trovati, poi ovviamente non li diranno mai finché non è tutto nero su bianco! Qui il problema vero è un altro, cioè la reale volontà dei DV.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ghibellino viola - 3 mesi fa

        Per me vecchio briga invece è il maggiore dei problemi. Perché mi immaginavo che un eventuale acquirente della fiorentina prima avrebbe potuto interessarsi allo stadio; purtroppo la triste realtà è che non vi sono nemmeno interessi per lo stadio. Mi sa che ci toccherà tenerceli a lungo. Per questo mi sembra folle tutto questo casino che avete imbastito; non ha sbocchi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy