Pioli: “Chiesa non è un simulatore, basito da certi commenti. Muriel? Sta bene”. Sull’Inter e il turnover

Pioli: “Chiesa non è un simulatore, basito da certi commenti. Muriel? Sta bene”. Sull’Inter e il turnover

Le parole del tecnico della Fiorentina all’antivigilia della sfida contro i nerazzurri

di Redazione VN

Questi i concetti emersi dalla conferenza stampa odierna di mister Stefano Pioli: “I giocatori sono consapevoli delle proprie qualità ma anche delle difficoltà nell’affrontare un avversario che sta bene come l’Inter. Dobbiamo giocare da Fiorentina e disputare la miglior gara possibile”.

Turnover? “Siamo giovani e forti. I ragazzi devono pensare solo alla gara di domenica, solamente io posso avere le idee chiare per tutte e due le partite. La squadra sta bene e la condizione c’è, siamo in grado di affrontare due gare ravvicinate. A parte Pezzella e Mirallas sono tutti disponibili. La gara di domenica è importante perché il campionato è lì, nessuno sta correndo troppo velocemente. Vorremmo arrivare a fine aprile con tutti gli obiettivi ancora in ballo. Sarà una settimana importante”.

Icardi-Inter? “Le dinamiche all’interno della squadra possono cambiare velocemente. Mi resta difficile, però, giudicare le scelte degli altri”.

Le critiche su Chiesa? “Fa bene a mantenere sempre lo stesso atteggiamento a prescindere, deve continuare così sia fuori dal campo che sul campo. E’ un giocatore fortissimo, per la sua velocità subisce tanti colpi. Non è un simulatore, domenica ha subito un fallo in area e non ha neanche protestato. Sembra che alcuni ex giocatori non abbiano giocato a calcio per i giudizi che danno, resto basito… Si dimenticano velocemente delle difficoltà e delle paure, pontificando su tutto e tutti”.

Chi parla più di calcio a casa mia? “Mia mamma. E anche mia sorella sa tanto di calcio”.

Panini pagati all’autogrill? “Ho fatto il gesto di pagare ma alla fine non l’ho fatto, erano troppi e per questo i tifosi mi hanno chiesto di lasciar perdere. Li ringrazio per il sostegno che ci danno e voglio invitarli prima della partita contro l’Atalanta, quando apriremo le porte dell’allenamento. I tifosi stanno apprezzando l’impegno che la squadra sta mettendo in campo”.

Muriel? “E’ partito molto forte, spendendo tanto. Da quello che ho visto in settimana è riuscito a recuperare, poi ovviamente sarò io a prendere le scelte”.

Simeone? “Giovanni ha fatto delle ottime prestazioni anche prima di gennaio. Dà il meglio di sé quando si aprono gli spazi. Attaccanti come lui, Muriel, Chiesa, Gerson, Pjaca e Mirallas fanno meglio quando passiamo in vantaggio e obblighiamo l’avversario a non chiudersi”.

Fase difensiva dell’Inter? “I numeri parlano di una squadra molto compatta, che comunque preferisce aggredire piuttosto che aspettare”.

La nostra difesa? “Abbiamo difeso bene anche contro la Spal, ma abbiamo sbagliato la gestione di alcune palle. E’ una situazione sulla quale abbiamo lavorato in settimana, dovremo fare attenzione”.

Cosa direbbe Astori alla squadra? “Direbbe con determinazione e semplicità che arriviamo nel momento decisivo della stagione, e che dovremo giocarcelo da Fiorentina”.

Confronto con Spalletti? “E’ un ottimo allenatore, ha sempre allenato squadre più forti delle mie ma ci stiamo avvicinando”.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sbroz - 3 mesi fa

    Settimana fondamentale. Serve vittoria con un paio di gol di scarto in coppa, che sennò lassù si fa dura, e almeno 3 punti in campionato fra inter e Atalanta (ovviamente meglio a Bergamo). Dura durissima, ma bisogna trovare il modo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alan1971 - 3 mesi fa

    Ero uno di quelli in autogrill che voleva il panino pagato….: ecco com’è andata.

    Lui effettivamente voleva pagare, ma ha chiamato l’Omo Nero per chiedere se gli venivano rimborsati: quando l’Omo Nero ha sentito che erano 27 euro ha avuto uno svarione e abbiamo sentito il tonfo dello svenimento dall’altra parte del telefono.
    Per non gravare quindi sul nuovo e imminente buho di bilancio, a quel punto abbiamo lasciato perdere.

    ps.
    sconsiglio la ciabatta con mozzarella e pomodoro al pane al sesamo con cotoletta di pollo e salsa tartara, di cui invece si dice che l’Intelligente da Vernole sia ghiotto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 3 mesi fa

      Te eri, al massimo, alla Caritas! Ti sei confuso con frate Roberto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. emilio - 3 mesi fa

    …. BASITO…IL TERMINE ESATTO PER DEFINIRE IL MAGGIORDOMO PARMESAN…. CHE LA SORELLA NE CAPISCA PIU’ DI LUI DI CALCIO… NON STENTO A CREDERLO… PERO’ E TALMENTE GNUCCO CHE NON SI FA CONSIGLIARE DA NESSUNO… FORSE LA MADRE GLI POTREBBE DARE QUALCHE PATTONE … HAI VISTO MAI….!!!AMEN

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy