Sousa: “Futuro? E’ giusto che ne parli la società. A fine stagione parlerò io”

Sousa: “Futuro? E’ giusto che ne parli la società. A fine stagione parlerò io”

Le parole del tecnico portoghese: “Abbiamo perso punti immeritatamente, ora testa all’Inter”

2 commenti

A poco più di 24 ore dalla partita contro l’Inter, il tecnico viola Paulo Sousa ha risposto alle domande dei media presenti all’interno della sala stampa Manuela Righini: “Abbiamo perso dei punti in partite che meritavamo di vincere, ma la nostra testa è alla gara di domani, dove cercheremo di portare a casa i tre punti. Futuro? E’ giusto che sia la società a parlarne. Analizzeremo tutto quello che è stato fatto e parleremo a fine stagione.

La partita di domani sarà bella, emozionante, tra due squadre che vogliono vincere. L’Inter è un avversario di grande qualità, in ogni reparto. Empoli? Non siamo soddisfatti della nostra ultima prestazione, anche se la partita era stata preparata bene. Domani avremo la possibilità di riscattarci con una performance che ci possa permettere di vincere. Se ho mai pensato alle dimissioni? Devo restare focalizzato solo sulle cose che devo controllare. A fine anno parleremo di tutto quello che è successo. Hagi? Sta lavorando bene, gli manca ancora qualcosa a livello fisico per competere in serie A.

Le condizioni fisiche di Gonzalo? Domani vedrete se farà parte dei convocati. Pioli adatto alla Fiorentina? Lo ritengo un collega bravissimo nel suo lavoro, ma se è adatto alla panchina viola non posso dirlo io. Opzione rinnovo? Sono l’allenatore sino a fine anno e sono concentrato solo sul campo, è giusto che del resto parli la società. Se ho parlato con la proprietà dopo la partita contro l’Empoli? No, non ci sono stati contatti. I ragazzi hanno sempre dato il massimo sotto il profilo della professionalità, mi aspetto che facciano lo stesso anche domani.

La partita di domani? Noi prepariamo sempre le gare per cercare di portare a casa la vittoria. Mettiamo sempre in campo giocatori offensivi, con l’Empoli non è arrivato il risultato sperato. Ci riproveremo sicuramente domani. L’approccio alla partita con l’Empoli è stato giusto, è mancata un po’ di qualità”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 6 giorni fa

    Non si vince per, merito, ma se segni un gol piu’ dell’avversario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mops - 6 giorni fa

    Non è mancata la qualità! E’ mancato l’quilibrio fra i reparti. Con una squadra completamente sbilanciata in avanti! Dove non c’era filtro per coprire la difesa, E chi ha centrocampo potesse innescare un ben che minimo schema per rifornire le punte! Il calcio non è una formula Einsteiniana! E l’equilibrio è quello che fa girare il mondo! L’equilibrio sta all’allenatore darlo e farlo funzionare! Ora che questa squadra non sia composta da campioni, lo sappiamo tutti! Ma con queste uova, e con un tegamino, si possono fare frittate buone, frittate discrete oppure immangiabili! Le frittate non sempre vengono uguali! Dipende dallo Chef! soloforzaViola

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy