Chiesa e l’insostenibile leggerezza dell’essere… mezza squadra. Quel dato inquietante di Fiorentina-Cagliari

Chiesa e l’insostenibile leggerezza dell’essere… mezza squadra. Quel dato inquietante di Fiorentina-Cagliari

Ieri Federico Chiesa è stato l’unico a creare pericoli nella Fiorentina. Ora tocca a Simeone, Pjaca ma anche… a Pioli

di Simone Bargellini, @SimBarg

Scusate la citazione, colta più di noi, ma si addice a Federico Chiesa e alla stretta attualità viola. La Fiorentina vista ieri contro il Cagliari è stata – offensivamente parlando – solo Chiesa. E non è certo la prima volta. Ricordate una qualche azione pericolosa che non sia nata dai piedi del numero 25? Il report ufficiale della Lega Serie A lo conferma: su 7 occasioni da gol, 5 sono state create dall’esterno d’attacco. Che in talune circostanze, forse, sarà anche un po’ egoista, ma che dà la sensazione di predicare troppo spesso in un deserto rappresentato da Simeone e Pjaca (0 tiri e 0 occasioni). Il tridente delle meraviglie, per ora, è rimasto nelle speranze e per fortuna che il buon Federico ha una personalità superiore alla media e non ha mai paura di prendersi la responsabilità sulle spalle. Anche ieri Chiesa ha cercato fino alla fine la giocata decisiva e non fosse stato per il miracolo di Cragno a pochi minuti dalla fine, staremmo parlando di un super gol e di un’altra vittoria casalinga della Fiorentina. Che però adesso ha bisogno del supporto degli altri uomini d’attacco e dell’intervento dello stesso Pioli, anche con qualche scelta coraggiosa se necessario. MA C’E’ CHI DIFENDE SIMEONE: “NON VIENE SERVITO”

 

vnconsiglia1-e1510555251366

PAGELLE VN: o Chiesa o nulla. Simeone e Pjaca un pianto, Pezzella bruciato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy