L’ha ripresa il capitano. E che emozione quella fascia al cielo nel nome di Davide

L’ha ripresa il capitano. E che emozione quella fascia al cielo nel nome di Davide

Pezzella torna al gol dopo più di un anno. Un bel regalo per le partite sontuose disputate fino a questo momento. La rete ha anche riscattato l’errore commesso sul 3-2 di Quagliarella. E la fascia di Astori alzata al cielo è stata una scena emozionante, strappalacrime

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3

L’ha ripresa…Vecino. No. Ci perdonerà Daniele Adani. L’ha ripresa capitan Pezzella. Finalmente German. Più di un anno dopo l’argentino è tornato al gol. L’ultimo – e anche il primo fino a ieri – lo aveva segnato al Bologna nel settembre 2017: terzo tempo, colpo di testa imperioso, 2-1 e vittoria.

Contro la Sampdoria è bastato un semplice tocco ravvicinato. L’ex Betis Siviglia è stato bravo a  posizionarsi sul secondo palo, anche se la fortuna, non possiamo non sottolinearlo, ha fatto la sua parte sul cross di Chiesa, visto che la deviazione di Ekdal è stata determinante. Pazienza, l’importante è che quella palla sia finita in rete. La sconfitta sarebbe stata una beffa.

Una gioia meritata per Pezzella. Un bel regalo per le partite sontuose disputate fino a questo momento. Non solo perché il gol ha riscattato l’errore commesso sul 3-2 di Quagliarella. L’argentino, infatti, non è riuscito a intercettare il passaggio di Gabbiadini per l’ex viola, liberatosi poi dalla marcatura di Milenkovic con un fantastico stop a seguire.

Dopo la rete ha alzato al cielo la fascia di Astori correndo sotto la curva Ferrovia. Una scena emozionante, strappalacrime. Un gesto tanto semplice quanto bello, con i tifosi in festa a fare da cornice a un quadro pieno di passione, tutto colorato di viola. C’era anche Davide a spingere quel pallone alle spalle di Audero. “Ben fatto” avrebbe detto il capitano.

 

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. The Count of Tuscany - 3 mesi fa

    Brutta giornata ieri, dal retrogusto sportivamente amarissimo. Anche alla luce del risultato di oggi del Milan. Le concorrenti fanno sempre punti e noi ogni domenica li rimandiamo alla giornata successiva. Iniziano a essere troppi i punti di distacco da atalanta e Milan, ieri era decisivo battere la Samp e non l’abbismo fatto, per colpa di edmilson e Hugo che ci hanno rovinato il campionato. Pensare di superare un’atalanta che sembra un rullo compressore appare oggettivamente impossibile, proprio nel giorno che siamo tutti contenti per i gol di Muriel. Peccato veramente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ivo - 3 mesi fa

      Se l’Atalanta continua così arriva in scioltezza in Champions. Ciò che i vari giornalai fiorentini, sempre pronti a perdonare la squadra e parlare di Europa, non hanno ancora capito è che non esiste squadra sulla quale possiamo oggettivamente fare la corsa. Milan, Atalanta, Lazio e Roma sono assolutamente fuori portata. Al massimo possiamo giocarcela con Samp, Toro, Sassuolo e Parma per l’inutile ottavo posto (giusto per non partire dai 16esimi di coppa italia).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. zachini - 3 mesi fa

    Grandissimo Capitano, assolutamente, però…
    Si fanno i processi a Hugo per la cazzata del rigore, ma 2 gol li ha sulla coscienza il capitano…
    vediamo di restare può equi nei giudizi

    Vdz

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy