La notte indimenticabile di Sottil. E quel passaggio di consegne speciale…

La notte indimenticabile di Sottil. E quel passaggio di consegne speciale…

Il giovane Riccardo Sottil ha esordito ieri in prima squadra, sostituendo Chiesa da cui spera di raccogliere il testimone

di Simone Bargellini, @SimBarg

La qualità dell’immagine è pessima e vi chiediamo scusa. Ma il momento immortalato da questo frame televisivo porta con sè molti significati. Minuto 82 di Sampdoria-Fiorentina, un momento che Riccardo Sottil non dimenticherà mai (come ha scritto sui social), quello del triplice esordio: tra i professionisti, in Serie A e nella Fiorentina dei grandi. Ma c’è di più: la soddisfazione per i tifosi viola (e la società) di vedere un altro giovane del vivaio affacciarsi in prima squadra e poi quella staffetta con Federico Chiesa, figlio d’arte come lui, che quel percorso l’ha fatto prima di lui. Quasi un passaggio di consegne, ma con la speranza che i due possano rimanere a lungo insieme in questa Fiorentina, che punta sui giovani e che negli ultimi anni ne sta davvero sfornando tanti “fatti in casa” come non si ricordava da tempo immemore. Certo per Sottil (classe ’99) la strada è ancora lunghissima, ma intanto ieri c’è stato il punto di partenza e un’iniezione di fiducia per continuare a lavorare sodo e ritagliarsi spazio nella Fiorentina vera. E UN EX COMPAGNO DI SOTTIL HA ESORDITO IN CHAMPIONS

 

vnconsiglia1-e1510555251366

Da Pjaca a Sottil, come sono andate le prime volte in Samp-Fiorentina

Ag. Sottil: “Forse è anche più forte di Chiesa. Non ha niente da invidiare a nessuno”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy