L. Amoruso duro: “Pareggio preso su contropiede, ma come si fa. La Fiorentina non sa gestire la palla”

L. Amoruso duro: “Pareggio preso su contropiede, ma come si fa. La Fiorentina non sa gestire la palla”

Amoruso: “Purtroppo ci sono i famosi errori di gioventù. C’è un po’ di egoismo in Chiesa, rispetto ad inizio stagione fornisce meno assist. Quelli di ieri sono due punti persi, inizia a scricchiolare qualcosa, come la posizione di Simeone”

di Redazione VN

Ospite negli studi di Radio Bruno Toscana, l’ex viola Lorenzo Amoruso ha parlato così della Fiorentina reduce dall’1-1 contro il Frosinone:

Purtroppo ci sono i famosi errori di gioventù. C’è un po’ di egoismo in Chiesa, rispetto ad inizio stagione fornisce meno assist. Quelli di ieri sono due punti persi, inizia a scricchiolare qualcosa, come la posizione di Simeone. Non considererei questo periodo una malattia perché la Fiorentina crea occasioni da gol. Ciò che non va bene è che ieri la Fiorentina, sull’1-0, ha preso il pareggio su un contropiede del Frosinone. Ma come si fa, in queste occasioni bisogna stare compatti. C’era una frattura assurda. Il mercato, per me, resta buono. Alcune scommesse stanno andando bene, altre no. La società ha fatto dei rischi importanti e si sa che sta portando avanti una politica al risparmio. Pjaca? Più che troppo esterno, mi sembra che gli manchi la condizione fisica, mi pare troppo pesante. Il feeling con la palla ce l’ha, ma non riesce ad andare via all’avversario. Solo ieri ha saltato il diretto marcatore in maniera netta. I cambi di Pioli? Non penso abbia avuto paura di perdere la partita. Ha inserito giocatori in grado di fare legna. La Fiorentina è mancata nella gestione della palla, è stato questo il problema. La Fiorentina non ha gente esperta per fare possesso palla.

vnconsiglia1-e1510555251366

Radio Bruno: prossima settimana probabile incontro tra Corvino e Pioli

La delusione di Simeone: pugni alla panchina e quell’intesa con Chiesa…

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ale 1926 - 2 settimane fa

    Voglio bene a Pioli, ha saputo gestire alla grande il gruppo lo scorso anno, ma i risultati di fine stagione, sono certo purtroppo, che siano derivati dalla tragedia. Sono convinto che la squadra ci sia, il Corvo ha fatto un ottimo lavoro, a parte Norgaard per Badelij, penso più al problema allenatore, nn mi piace proprio. Uno come Conte, gobbo e antipatico quanto volete, ma porterebbe questa squadra in Champions.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy