Incontentabile Dragowski: “Sì, tante parate ma potevo fare di più”

Incontentabile Dragowski: “Sì, tante parate ma potevo fare di più”

Dragowski, decisivo nella partita dell’Empoli, non si accontenta

di Redazione VN

“Parare è il mio lavoro”. Bartomej Dragowski, portiere dell’Empoli in prestito dalla Fiorentina, subito dopo lo straordinario match contro l’Atalanta finito 0-0 non s’è affatto esaltato per la sua prestazione. Diciassette parate, decisive: “Ma potevo fare ancora meglio – ha detto al termine del match -, perché in fase di costruzione ho sbagliato tanti passaggi. Tra i pali ho fatto tutto quello che potevo, ma devo aiutare anche in fase di costruzione. Ogni punto è importante e in ogni gara dobbiamo fare punti. Spal? Sarà una gara diversa. Oggi ho fatto bene io, nel prossimo match farà bene qualcun altro. Siamo carichi in vista di tutti i match che mancano da qui alla fine perché vogliamo continuare a giocare in Serie A”. COSA FARE CON DRAGOWSKI IN ESTATE?

Violanews consiglia

Atalanta, Gasperini: “Turnover per la Coppa Italia? No, a costo di schiantare”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy