Icardi continua l’isolamento, l’Inter prepara Firenze. E Pioli evita “l’anima da area”

Icardi continua l’isolamento, l’Inter prepara Firenze. E Pioli evita “l’anima da area”

I nerazzurri hanno trovato la forza del gruppo e sono reduci da quattro vittorie consecutive

di Redazione VN

Da una parte la squadra, dall’altra il capitano declassato. Mentre Samir Handanovic, nuovo leader con i gradi, incitava la squadra a salutare la curva dopo la vittoria in Europa League contro il Rapid Vienna, Mauro Icardi sedeva sulla sinistra e osservava, insieme alla moglie/agente Wanda Nara e al padre Juan. Strofa che si è ripetuta anche l’indomani del successo internazionale, quando i nerazzurri si sono ritrovati al ‘Suning Center’ per preparare la trasferta di Firenze. Seduta di scarico per chi ha giocato, terapie a parte per Icardi, nonostante «nessun cambiamento rispetto agli esami effettuati prima dell’inizio della stagione».

Quattro vittorie consecutive, il calendario adesso diventa insidioso. La Fiorentina, poi un mese di fuoco comprendente anche gli ottavi di finale contro l’Eintracht Francoforte, sicuramente non un sorteggio abbodarbile. Luciano Spalletti ha lanciato forzatamente Lautaro Martinez, aggrappandosi però alla vena corale: la squadra è uscita allo scoperto, compattandosi e unendosi oltre i problemi. Icardi al ‘Franchi’ non ci sarà, dall’altra parte invece il “capitano in prestito”, Federico Chiesa. «Le dinamiche all’interno di un gruppo cambiano velocemente, bisogna essere pronti a cambiare e intervenire per evitare problemi. Mi diventa difficile giudicare altre scelte non essendo in quello spogliatoio», ha commentato Stefano Pioli sulla vicenda relativa all’argentino, allenato all’Inter e definito, prima della gara d’andata, «un animale da area».

Violanews consiglia

Benassi allontana il mercato: “Inter? Ho un contratto, questo il gruppo migliore di sempre”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy