I tifosi della Samp: “Rinunciamo alla partita con la Fiorentina per rispetto dei genovesi”

I tifosi della Samp: “Rinunciamo alla partita con la Fiorentina per rispetto dei genovesi”

I gruppi blucerchiati diserteranno Sampdoria-Fiorentina: “Invitiamo tutti i tifosi a non andare allo stadio mercoledì”

di Redazione VN

Salvo novità, mercoledì 19 settembre andrà in scena il recupero di Sampdoria-Fiorentina alle ore 17 allo stadio Ferraris di Genova. Una data che però continua a far discutere e dopo la richiesta di rinvio da parte della Regione Liguria (LEGGI QUI) arriva la presa di posizione dei gruppi organizzati dei tifosi blucerchiati. Che annunciano in un lungo comunicato che diserteranno lo stadio e invitano tutti i supporters della Samp a fare altrettanto.

Se confermato, alle ore 17:00 di Mercoledì 19 Settembre, presso lo Stadio Luigi Ferraris di Genova, avrà luogo o il recupero di Sampdoria-Fiorentina. La partita era stata rinviata in segno di rispetto verso tutti coloro che sono stati coinvolti nella tragedia causata dal crollo del Ponte Morandi, i morti, gli sfollati e la città intera.

Da quel tragico giorno ad oggi, Genova vive quotidianamente sotto pressione, tentando di risollevarsi, affrontando uno dei momenti più delicati e difficili della sua recente storia. E proprio per rispetto di questo, ogni sforzo, ogni azione ed ogni scelta che ci riguardino dovrebbero essere fatti tenendo a mente il bene della città e dei genovesi, prima di tutto.

La decisione di giocare una partita di Serie A alle ore 17:00, di Mercoledì, è stata veramente presa con queste premesse?! Chi ha deciso è consapevole dello stato attuale della città? È a conoscenza del fatto che le scuole riapriranno i battenti il 17 Settembre e che ancora non sappiamo quale impatto la cosa avrà sulle dinamiche del traffico cittadino? Chi ha deciso ha presente la quantità numerica di mezzi che si muovono (tanti per trasportare le imbarcazioni) nei giorni precedenti il Salone Nautico, che avrà inizio il 20 Settembre? Chi insiste per giocare nonostante il parere contrario del Comune di Genova, della Regione Liguria, e della società U.C. Sampdoria, ha idea di cosa voglia dire far convergere oltre 20.000 persone verso Marassi a quell’ora ed in queste condizioni?

Premesso che vorremmo conoscere il nome e cognome di chi, dopo aver eventualmente fatto le dovute valutazioni, rimane comunque dell’idea che sia opportuno giocare Mercoledì 19 alle ore 17:00, prendendosi ovviamente tutta la responsabilità che ne deriva, noi, che conosciamo bene e rispettiamo la nostra città, abbiamo deciso che mercoledì non saremo allo stadio.

Esatto, per noi non esiste partita il 19 Settembre alle ore 17:00. Andiamo oltre e invitiamo tutti, TUTTI, i tifosi sampdoriani, che avevano intenzione di andare alla partita, a evitare di mettersi in viaggio verso lo Stadio. È una scelta estremamente dolorosa, ma che riteniamo giusta. È inutile esprimere solidarietà, fare minuti di silenzio e magliette commemorative, spendere parole su parole, se poi nella pratica non si è pronti ad un gesto concreto, e ad ora, l’unico compiuto è stato quello di mettere prima di tutto, sopra ad ogni altra cosa, i diritti televisivi.

Ebbene, noi rinunciamo ad andare allo stadio a sostenere la nostra Sampdoria contro la Fiorentina per non mettere in ulteriore difficoltà Genova ed i genovesi. Questo è il nostro gesto concreto. E’ una questione di rispetto, lo stesso rispetto che “altri”, in questo momento, non stanno avendo per la nostra città.

Per Genova, I Sampdoriani

IL CALENDARIO VIOLA: 4 TRASFERTE NELLE PROSSIME 6

17 Commenta qui

Annulla risposta

Inserisci qui il tuo commento

  1. fonta - 2 mesi fa

    RINUNCIAMO ANCHE NOI !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pitto - 2 mesi fa

    Totalmente d’accordo, dovremmo boicottarla anche noi, stadio vuoto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tagliagobbi - 2 mesi fa

    Hanno pienamente ragione. Causa soldi della Coppa dei Campioni mettono nel caos una città intera. Vergognoso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Antonio da Papiano - 2 mesi fa

    Questa decisione è la dimostrazione dell’inconsistenza della Lega calcio. Vergognoso. Un plauso ai tifosi della Sampdoria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13967802 - 2 mesi fa

    Hanno più che ragione…..Grandi sampdoriani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. iG - 2 mesi fa

    hanno ragione rimandare al 31 ott

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. woyzeck - 2 mesi fa

    Perché non giocarla alle 20.30?! Mah, incomprensibile…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Niccoli - 2 mesi fa

      Perché ci sono le partite di Champions League

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. James - 2 mesi fa

      Ma quale incomprensibile, perché la gente mette like e pollici verso a casaccio? La UEFA VIETA che ci possano essere gare del massimo campionato in contemporanea con quelle delle competizioni europee. Non è che non si vuole, per regolamento NON SI PUÒ. Quindi se c’è la Champions, o non si gioca o si gioca sapendo che per le 19 la partita dev’essere conclusa (in virtù delle partite spalmate su due fasce orarie: 19:00 e 21:00). Oppure si sceglie un altro giorno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco Chianti - 2 mesi fa

        Tu l’hai scritto alla fine: si sceglie un altro giorno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Hap Collins - 2 mesi fa

    Mamma mia in che mani siamo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. vecchio briga - 2 mesi fa

    Massimo rispetto. Chi non capisce ha dei problemi molto seri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. terza gamba - 2 mesi fa

    cari tifosi blucerchiati e genovesi.. dovete tenere in considerazione anche altre cose:
    -la società Samp ha gia incasaato gli abbonamneti.. quanti altri tifosi pagati vanno allo stadio? 10.000? quanto sarebbe la perdita della società? 300.000 euro? un venticello leggero ceh non sposta di una virgola i loro interessi!
    – la tv, quella che materialmente decide tutto, visto l’orario infame avrà ancor più interessa che tu non vada allo stadio per comprarti la partita..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    Ma perché non riniviarla al 31 Ottobre come per il Milan………… vallo a capire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. marchino - 2 mesi fa

    Per solidarietà potremmo anche noi Fiorentini non andare in modo che lo stadio sia vuoto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Hatuey - 2 mesi fa

    Bel gesto! Hanno ragione da vendere e ha ragione Gianpaolo quando dice che il calcio è sceso a livello del Burraco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. armando_sorrentin_345 - 2 mesi fa

      Hanno ragione, ma non hai capito molto sulla storia del “burraco” tirato in ballo da Gianpaolo. Lui a limite intendeva che il calcio è “salito” al livello del burraco, inteso come occupazione d’elitè a cui dedicare poche ore dopo la scuola…a differenza dei tempi andati in cui fare calcio significava passare interi pomeriggi a sporcarsi tra la polvere e coltivare inevitabilmente di più il talento calcistico dei giovanissimi. Può avere ragione o meno, ma insomma, su quello il senso era tutt’altro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy