Giani: “Chiesa ragazzo corretto, accuse di cattivo gusto”

Giani: “Chiesa ragazzo corretto, accuse di cattivo gusto”

il presidente del Consiglio regionale toscano Eugenio Giani, grande tifoso della Fiorentina, ha parole dure per il presidente Mattioli e difende la persona di Federico Chiesa

di Redazione VN

“A Ferrara quando è accaduto l’episodio da Var che fara’ scuola, mi sono messo nei panni dei tifosi della Spal che giustamente avevano esultato per il gol di Valoti. Mi è dispiaciuto per i tifosi spallini, per i calciatori, e per Leonardo Semplici, che ritengo un allenatore di scuola viola, ed un tecnico da tenere d’occhio. Il Var in questo caso è stato ‘duro’ ma quando ho letto le dichiarazioni del presidente della Spal questa solidarietà mi è scomparsa perché onestamente sono dichiarazioni oltre che pesanti, di cattivo gusto”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale toscano, Eugenio Giani, ai microfoni di ‘Lady radio’, a margine di una iniziativa che vede la regione toscana partecipare per una iniziativa benefica ai campionati mondiali juniores in corso di svolgimento a Canazei in Val di Fassa. “Chiesa è un talento ed un patrimonio del calcio italiano, chi vuole bene al calcio non puo’ che ammirare questo talento 22enne che ha grande abnegazione e tenacia in partita ed in allenamento-ha aggiunto Eugenio Giani-. E’ un ragazzo di grande correttezza e lealta’, io l’ho conosciuto e seguito fin da quando il padre giocava nella Fiorentina e quest’ultimo mi chiese consiglio se mandarlo ad allenarsi nella Settignanese ed io gli dissi: ”Dal presidente Romei si troverà sicuramente bene”. Le immagini del fallo da lui subito a Ferrara sono chiare, e quindi le dichiarazioni del presidente della Spal sono di cattivo gusto, e mi auguro che chieda scusa anche al calciatore. Chiesa non puo’ essere oggetto di dubbi attraverso le parole del presidente della Spal”. (Fonte Italpress)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy