Frey: “Muriel può essere il nuovo idolo della Fiesole, Lafont deve diventare leader”

Frey: “Muriel può essere il nuovo idolo della Fiesole, Lafont deve diventare leader”

Il grande Nicolas Frey ha parlato a Radio Bruno del momento della Fiorentina

di Redazione VN

Il grande portiere della Fiorentina dei primi anni duemila, Sebastian Frey, ha parlato a Radio Bruno del momento della Fiorentina e di alcuni giocatori viola:

Paragone Muriel-Ronaldo? L’esordio in una piazza importante come Firenze, è stata assolutamente positiva. Si vede che il ragazzo conosce bene il campionato italiano e che ha tanta voglia di fare e mostrare le sue qualità. Naturalmente non basta una partita, servono altre conferme durante la stagione, ma non mi sento di paragonare Muriel a Ronaldo, che era veramente un giocatore di un altro livello. Per la giocata singola, però, effettivamente lo ricorda. Nella mia squadra c’era Mutu che era capace da solo di accendere la squadra, poi abbiamo avuto Pepito Rossi, che poteva fare la differenza da solo, ma dopo si era persa questa caratteristica. La Fiorentina ha sempre avuto giocatori che incantavano la curva, che erano giocatori speciali, e gli auguro di essere lui. Lafont? Un ragazzo di 20 anni, cresciuto in un campionato diverso rispetto a quello italiano, per me ha un potenziale enorme. Considerando una serie di aspetti, per me sta reggendo molto bene il suo primo anno di Serie A. Per lui questo è un anno transitorio, anno prossimo mi attendo da lui molto di più, dovrà essere leader di questa Fiorentina.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy