Fiorentina e Berardi, cinque motivi per scegliersi. Ma è fattibile?

Fiorentina e Berardi, cinque motivi per scegliersi. Ma è fattibile?

Il giocatore del Sassuolo è stato accostato alla Fiorentina, nuovamente: un’operazione difficile che avrebbe, però, molti lati positivi

di Giacomo Brunetti, @giacomobrun_24

Domenico, scegli la Fiorentina. Perché se i viola possono essere tornati alla carica, un motivo ci sarà. Berardi ha lasciato dietro di sé una traccia di arrendevolezza, nel cuore dell’osservatore, nell’aspettarsi una sua consacrazione: Firenze sarebbe il luogo perfetto, giunto a ventiquattro anni, per comprendere davvero la propria essenza. Il passo da potenziale campione a talento sprecato è durato cinque stagioni, nell’arco di tempo intercorso tra la promozione in Serie A del Sassuolo e l’attuale status del classe ’94, quello del classico giocatore inesploso.

Per Berardi, la maglia viola rappresenterebbe il primo passo fuori dalla comfort zone del ‘Mapei Stadium’. La Juventus lo ha sempre tenuto d’occhio, ma se nel 2015 i bianconeri hanno abbandonato qualsiasi velleità sulla compartecipazione del suo cartellino un motivo ci sarà stato. Così come i dubbi hanno attanagliato Inter e Roma. Firenze, in tal senso, sarebbe un balzo graduale nella carriera, un movimento in avanti non troppo grande da cadere nel vuoto.

I giovani, o comunque i calciatori mossi dall’aspirazione, hanno sempre trovato terreno fertile in riva all’Arno. Pioli, dal canto suo, ha progressivamente plasmato i giovani a disposizione e la sua caratteristica umana potrebbe giovare al progresso di crescita mentale di Berardi, interrottosi e minato da comportamenti talvolta limitanti. E poi l’ambiente: con tutto il rispetto per Sassuolo, il clima calcistico fiorentino regala tutt’altre emozioni. Via libera al sentimento.

Se l’interesse viola dovesse concretizzarsi, i margini della trattativa rappresenterebbero il reale ostacolo. Il costo del cartellino si è notevolmente abbassato, non abbastanza da renderlo un investimento esiguo. Ne varrebbe la pena. Soprattutto per la Fiorentina che, in questa annata, ha trovato una forte lacuna nel terzo interprete d’attacco che avrebbe dovuto affiancare Simeone e Chiesa, rifinendo il reparto. Se i viola dovessero confermare i dieci titolari inamovibili della stagione, limando le riserve e investendo su Berardi, completerebbero probabilmente la rosa. L’unico blocco è il prezzo, dunque.

Il trasferimento converrebbe a entrambe le parti. Perché Domenico deve crescere e non può più restare in Emilia-Romagna; perché la Fiorentina ha bisogno di un talento come lui, definirebbe il progetto. La strada è lunga, la concorrenza è folta. Berardi sarà davvero il rinforzo dei gigliati? L’interesse sicuramente c’è. E poi a Firenze gioca Marco Benassi, grande amico di ‘Mimmo’, che all’esordio in amichevole contro il Parma si trovò il neroverde sugli spalti. Aprendo subito le voci di mercato. Stavolta sarà diverso? Difficile, vedremo.

Violanews consiglia

Nardella sul nuovo stadio: “Entro fine mese la data per il progetto definitivo. Stagione viola da 8”

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo - 5 mesi fa

    Caratterialmente e’ una persona debole come Saponara, lasciamolo stare dove’. Se dovessi scegliere io, oltre a non prenderlo, mi libererei anche di Saponara, ma il direttore che farà?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 5 mesi fa

      Terrà Saponara, probabilmente prenderà, spacciandolo per acquistone, un Berardi o un Balotelli, e più in generale allestirà una squadra non in grado di qualificarsi alle coppe, come del resto è solito fare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. andrea333 - 5 mesi fa

    Se ci sono i soldi spero che vadano su Brignola se invece vogliono un giocatore a basso costo spero valutino Miha Zajc dell’ Empoli. L’ho visto qualche volta e mi è piaciuto molto ma non è sufficiente per valutare un giocatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. UNO VIOLA - 5 mesi fa

    Non ci credo nemmeno fosse a fare le visite che Corvino lo prende e giustamente. Sto comunque tranquillo se queste notizie arrivano dalla Nazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. folder - 5 mesi fa

    Una società seria che volesse veramente crescere li tratterebbe tutti e due!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele - 5 mesi fa

    Berardi anche se ora il sassuolo ha abbassato le pretese per meno di 10-15 milioni non è sicuramente possibile prenderlo, se la società è disposta a fare un’investimento di questo tipo io più che berardi che è un giocatore incostante con problemi fisici e caratterieli che sono anni che è un’eterna promessa mai esplosa per la stessa cifra andrei a prendere brignola del benevento che è molto più giovane e in questa stagione ha dimostrato di avere i numeri per diventare un vero fuoriclasse, a mio avviso è uno dei giovani più forti visti quest’anno in serie A, forse in questo momento berardi è più pronto, sempre che stia bene fisicamente e mentalmente e brignola è forse più una scommessa ma, a mio avviso brignola tempo due o tre anni vale tranquillamente 60 milioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. damci - 5 mesi fa

    io sarei del parere di evtare giocatori con problemi caratteriali:Berardi.Balotelli etc.Anzi,mi libererei anche di Saponara ed Eysserick.Non abbiamo la possibilità di essere particolarmente stimolanti come squadra ed ambiente da sperare di provocare una risposta positiva in chi ha già problemi per conto suo.Gli esempi di giocatori simili in passato:Gomez,Cerci,Liajc ed ultimamente anche Babacar,ci dovrebbero insegnare a fare come la Juventus,che guarda al carattere con particolare attenzione,quando acquista un giocatore.Non ci possiamo permettere scommesse costose ed ad alto rischio,non solo per se stesse,ma anche per i possibili effettti negativi sul gruppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tagliagobbi - 5 mesi fa

      Eysserick io lo terrei perché secondo me l’anno prossimo farà un campionato eccezionale. Il 433 con davanti la CBS (Chiesa Berardi e Simeone) mi intriga non poco anche perché con Chiesa e Simeone che sono parecchio incazzerecci stai a vedere che anche Berardi lo diventerebbe… tre piccoletti così darebbero parecchi grattacapi con Eysserick che permetterebbe un cambio di modulo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. riccard_704 - 5 mesi fa

      Bravo….daccordo con te…..si dovrebbe prima valutare la testa dei calciatori….dipende tutto da questo aspetto…il fatto che un bravo calciatore possa diventare un top player…berardi non rientra in questa categoria…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Up The Violets - 5 mesi fa

    Se il prezzo del suo cartellino si fosse abbassato sarebbe l’operazione migliore e più logica per una società con le nostre dimensioni, ambizioni, disponibilità economiche e necessità tecniche.

    In realtà non credo che ci proveranno neppure e mi sa proprio che al suo posto il Nostro andrà a prendere lo “-ic(ci)” di turno o, visto l’ultimo trend, qualcun altro che Freitas gli suggerirà dal campionato francese. Sperando che non sia parente di Eysseric.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy