Fiorentina, attenta al “fuoco amico”: la colonia degli ex col dente avvelenato

Fiorentina, attenta al “fuoco amico”: la colonia degli ex col dente avvelenato

Nella Spal ci sono 4 ex viola che a Firenze non sono riusciti ad imporsi. E domenica avranno una motivazioni particolare

di Simone Bargellini, @SimBarg

Due cuori viola insieme a due ex dal dente un po’ avvelenato. Nella Spal che si appresta a sfidare la Fiorentina domenica all’ora di pranzo c’è un piccolo fuoco amico rappresentato da chi Firenze l’ha vissuta, senza troppa fortuna. E’ il caso soprattutto di Felipe (Dal Bello), uno degli acquisti meno indovinati nella storia recente: prelevato dall’Udinese per quasi 10 milioni di euro nel gennaio 2010, doveva far fare il salto di qualità alla difesa di Prandelli, invece si rivelò un flop. Non certo memorabile neppure l’esperienza gigliata di Jasmin Kurtic, una sola stagione con 21 presenze ed 1 gol prima di finire all’Atalanta, dove si è rilanciato alla grande. E che dire di Emiliano Viviano, grande cuore viola che nell’estate 2012 coronò il suo sogno di vestire la maglia della Fiorentina, per poi vivere però una stagione travagliata, con un periodo in panchina alle spalle di Neto, ed un addio consumato dopo un solo campionato? Un altro fiorentino doc come Leonardo Semplici sarà invece in panchina, sognando di approdare anche lui un domani in viola dopo aver guidato la Primavera tra il 2011 e il 2014.

vnconsiglia1-e1510555251366

Viviano: “Via da Firenze perché Montella non mi voleva più. La maglia della Juve gettata a terra…”

Sorpresa: il figlio di Insigne “tifa” Fiorentina e indossa la maglia viola! [FOTO]

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CippoViola - 1 mese fa

    Felipe dovrebbe solo baciare ogni colore viola appena lo vede per quello che fece vedere, ha pure giocato la Champions con noi (e si perse).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy