Così Pioli ha cambiato la Fiorentina. L’analisi grafica

Così Pioli ha cambiato la Fiorentina. L’analisi grafica

Per la prima volta Pioli ha cambiato abbastanza l’assetto tattico della Fiorentina in campo

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia

POSIZIONI MEDIE

La Fiorentina torna alla vittoria e Pioli per cercare di cambiare il trend decisamente negativo cambia la Fiorentina. Per la prima volta i viola infatti sono scesi in campo con due novità sostanziali: la difesa a tre che potrà essere sfruttata ovviamente anche con il rientro di Milenkovic, e l’accentramento della seconda punta, in questo caso Mirallas che ha giocato bene dando una mano a tutta la fase offensiva. Vediamo intanto quali sono state le posizioni medie assunte dai giocatori della Fiorentina nel corso del primo tempo che rispecchia maggiormente quanto preparato dal tecnico prima della gara.

possessomedio

Come si vede Biraghi si stacca nettamente dalla linea difensiva, mentre sulla destra è Chiesa ad occupare la fascia anche se aiutato da Norgaard (6) che resta a protezione del centrocampo con un occhio particolare al front destro. Gerson gioca più centrale del solito e Benassi resta alle spalle degli attaccanti  Simeone e Mirallas che giocano decisamente più vicini. A tal proposito vi proponiamo un confronto con le posizioni medie tenute dai giocatori nelle due precedenti gare in cui vediamo una schieramento certamente diverso.

posiz bol e sass

CLICCA QUI PER LA SECONDA PAGINA CON GLI ALTRI GRAFICI

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. redellamaratona - 3 mesi fa

    Finalmente si parla di calcio giocato.Vorrei pertanto farti alcune domande.Secondo te i giocatori della fiorentina sono cosi scarsi come sembra dal gioco?Faccio un elenco: LAFONT (giovane ma portiere di grande prospettiva) Pezzella (uno dei migliori centrali d’italia) Milenkovic (giocatore nel mirino dei più grandi TOP club mondiali)Biraghi(nazionale italiano) Vitor Hugo(buonissimo centrale)riserve Ceccherini,Hasko(non so come si scrive,nazionale)Laurini.Veretout(fortissimo)Benassi(6 gol)Edmilson (nazionale Svizzero)Gerson Norgard(nazionale danese)Dabo, Simeone(nazionale argentino)Chiesa(nazionale italiano)Mirallas(60 presenze in nazionale belga) ecc ecc Mi sembra una rosa molto valida e a te?Seconda domanda:come mai nessuno insegna a Chiesa a giocare senza palla e per la squadra?Chiesa gioca da solo.Terza domanda:come è possibile che in un modulo come il 4/3/3 l’esterno basso non fa mai sovrapposizioni con l’esterno alto che deve stringere al centro.4 domanda:ieri Biraghi nel primo tempo quando ripartiva l’azione stava altissimo non dando mai appoggio al centro campo e ricevendo la palla con le spalle alla porta costretto quindi a passare in dietro(un esterno come Biraghi deve partire dal basso e cercare l’uno due con un centrocampista).5 domanda:come mai il nostro gioco parte sempre dalla linea dei tre difensori senza inserimenti dei centrocampisti tra le linee.Fortunatamente ieri almeno si è giocato a tre dietro con i centrocampisti che hanno giocato ad uomo.Avrei tante altre cose da chiederti ma non ti voglio tediare di più.Un caro saluto,Paolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hatuey - 3 mesi fa

      In attesa delle risposte di Pestuggia provo a risponderti io.
      Domanda 1: Rosa male assortita con infiniti esterni d’attacco (quasi tutti mediocri) e nessuna riserva vera come punta centrale, nessun regista vero d’esperienza e molte mezze ali dai pidi scarsi, con difensori che non sanno far ripartire l’azione e centrocampisti come Benassi che non mettono in file due passaggi giusti di fila. Basta pressarci alto e siamo indifficolta’a ripartire.
      Domanda 2 : Chiesa deve crescere, non sono certo che Pioli non gli dia consigli, ma ci vuole tempo.
      Domanda 3: La Fiorentina non ha mai giocato il 4-3-3 in fase di possesso, ma il 3-4-3. Se ancora non ve ne siete accorti sono preoccupato.
      Domanda 4: Biraghi ieri ha fatto una buona patita perche’ era nella posizione giusta (per la partita di ieri)
      Domanda 5: Tutti ci pressano alto perche’ abbiamo difensori con i piedi a banana e coprono i centrocampisti per non fare ripartire l’azione. Ceccherini ha un piede migliore di Milenkovic e ieri si e’ visto in diverse occasioni che l’azione ripartiva meglio anche se il pressing dell’Empoli non era asfissiante come quello che di solito ci fanno e questo e’ stato un errore di Iachini che infatti ha perso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. redellamaratona - 3 mesi fa

        Il modulo del 4/3/3 prevede l’inserimento dell’esterno basso che si sovrappone all’esterno alto con la chiusura al centro degli esterni,Milenkovic sale sempre fino alla 3/4 avversaria ma non ha le caratteristiche per fare sovrapposizioni e Biraghi lo fa raramente.Le posizioni, sono quelle cioè i due esterni stanno larghi,Biraghi è leggermente più avanzato di Milenkovic,Benassiattacca la profondità.Domenica, invece, si è giocato a tre dietro, infati Ceccherini è rimasto in linea con Pezzella e Hugo non più avanti come fa normalmente Milenkovic.Tu poi pensi che siano bravi tutti gli altri giocatori delle varie squadre giudicando sulla base di pregiudizi.Per quanto riguarda il regista,in parte hai ragione, ma non mi sembra che l’anno scorso con Badely il gioco fosse migliore.Ricordati che il calcio è un gioco di squadra e ciascun elemento, gioca bene, se gli altri componenti fanno movimenti giusti.Chiesa ad esempio è un ottimo calciatore,ma per ora poco utile,non si smarca mai in area di rigore,gioca da solo e quindi fa pochi assist(ha fatto solo 2 reti quante Mirallas),ha solo procurato rigori grazie ai suoi dribbling.Credo che il livello medio,come è dimostrato dal mercato e dal fatto che pur essendo giovani,sono tutti in nazionale,è discreto ma che hanno bisogno di un gioco adatto a loro e di un allenatore che insegni calcio.Non mi sembra che Atalanta,Sassuolo,Cagliari,Frosinone,Bologna,Empoli abbiano una rosa di fuoriclasse, ma il gioco si sviluppa meglio,con giusti movimenti.Saluti e ricordati che chi veste la maglia viola finché rimane a Firenze va sempre difeso,mai offeso,come stai facendo tu,criticare è giusto ma essere contro a priori è sbagliato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Purple Mind - 3 mesi fa

    E i risultati si sono subito visti soprattutto in attacco dove Biraghi e libero di fare quello che gli riesce meglio e cioè andare sul fondo e crossare e servire Simeone come va servito vedi il gol e con Miralles al suo fianco a dividersi i compiti e infatti gol per Miralles e gol e assist per il Cholito, e questo è già un passo avanti aspettando di sistemare il centrocampo magari avanzando Veretout e dando fiducia a Norgaard che non mi sembra tanto peggio di quelli che hanno giocato fino ad ora e sperando che Lafont ci regali parate pazzesche come ieri e faccia pochi errori di gioventù.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BlandoTifoso - 3 mesi fa

      Hai ragione, ed il bello è che ognuno di noi ha pensato mesi fa che 3 centrocampisti senza uno della qualità di Badelj sono troppo pochi, che con dei centrali cosi bravi si può giocare a 3 dietro e che cambiando modulo Simeone sarebbe stato meno solo.. E al ns mister, Che indubbiamente ammiro come persona, ma forse un po poco coraggioso sulle scelte tattiche lo è.. almeno per me!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BlandoTifoso - 3 mesi fa

      Norgard pur facendo la seconda partita in assoluto in italia ed essendo inserito in una situazione tutt’altro che facile, non avrà fatto grandi cose, ma non ha sbagliato nulla ed ha giocato la palla senza perdere tempo, tatticamente con lui (che può solo migliorare) si può far giocare veretout dove fa più male.. Per Mirallas era da far giocare prima, con quel modulo assurdo ha esposto Simeone (sempre troppo solo) a questa situazione ed a questo brutto periodo. Ho capito che non era il giocatore ma il modulo che non andava bene tempo fa, perchè che giocasse Simeone, Mirallas o Vlaovic la musica non cambiava.. non c’era verso di segnare se non con un centrocampista.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hatuey - 3 mesi fa

        Sono d’accordo su Norgaard che ha i movimenti del regista che Veretout non ha. Si smarca e riceve palla, mente Veretout e’ sempre nascosto dietro all’avversario e non la tocca mai e quando la tocca perde un tempo di gioco perche’ non smista subito. Non che Norgaard sia chissa’ che, ma si vede che quello e’ il suo ruolo. Spero che si insista su di lui anche se va visto in partite piu’ impegnative, soprattutto eprche’ consentirebbe di rimettere Veretout nel suo ruolo. Sulla punta sola vorrei far notare che Pioli aveva provato con Chiesa con scarsi risultati. Io penso che Federico sia ancora acerbo e il poco dialogo con Simeone sia un po’ colpa sua che sente il dovere di risolvere la partita con i suoi tiri da lontano che tante volte potrebbero essere dei passaggi al centravanti.
        Comunque era l”empoli e la cosa va vista con squadre piu’ forti prima di dire che Pioli aveva torto. Se non l’aveva fatto prima avra’ avuto le sue ragioni. Bisogna fare gol, certo, ma bisogna anche non prenderne due nel frattempo e la disposizione di ieri era per una partita in casa con l’Empoli, mentre fuori casa con la Juventus magari le cose sono diverse.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. roberto - 3 mesi fa

    Ora che Pestuggia ha fatto questa bella lezione perchè non ci spiega perché Biraghi sul gol dell’Empoil non era dove doveva essere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leonardo da Vinci - 3 mesi fa

      perché nella difesa a tre Biraghi sta molto più avanti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. antonio capo d'orlando - 3 mesi fa

      Se fosse così facile risponderti, ti si risponderebbe. Nell’articolo si parla di posizioni medie, cioè la media di come si è stato in campo durante tutta la partita. In merito alla posizione di Biraghi, come tu chiedi, vorrei farTi notare che in campo c’è pure la squadra avversaria…. Se un giocatore avversario fà un movimento e successivo contromovimento per liberare un compagno od una zona cui si inserirà un nuovo compagno, saltano tutte le disposizioni difensive. Non si gioca più come una volta, dove il terzino seguiva l’ala, lo stopper il centravanti, il mediano il fantasista e così via. Adesso vince chi sbaglia meno e sopratutto, chi ha giocatori più forti. A giustificazione di Pioli che fino a ieri veniva attaccato, per me rimane uno dei tecnici più preparati e seri del campionato italiano. Quando subentrò all’inter e vinse 8/9m partite di seguito, i giornalisti lo osannavano come fosse il messia, ma lui modestamente rispondeva che non stava facendo nulla di eccezionale, tranne che far giocare i calciatori, dove lui riteneva potessero esprimersi al meglio. Mi scuso per essere stato lungo, ma ci tenevo ad esprimere questo mio pensiero e Tu me ne hai dato modo.
      In ogni caso, FORZA VIOLA!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Hatuey - 3 mesi fa

      Perche’ ha sbagliato a non seguire il giocatore dell’Empoli. Ad un certo punto ha rallentato inspegabilmente e gli e’ rimasto dietro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. davidebaso@gmail.com - 3 mesi fa

    Che si sia finalmente accorto che quando una cosa non funziona la soluzione non è lavorarci meglio ma cambiare? Se così fosse potrei tornare a sostenere Pioli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Hatuey - 3 mesi fa

    Bell’articolo di calcio.
    Sì capisce come in realtà le cose siano molto più articolate rispetto ai commenti da Bar.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy