Continui nella discontinuità

Continui nella discontinuità

La Fiorentina non decolla, è sempre continua nel suo essere discontinua. Col Genoa non è la svolta, ma può essere un buon jolly…

di Stefano Rossi, @StefanoRossi_

Sì, forse ha ragione Pioli. Troppo spesso si parla di svolta, di partita che cambia le sorti della stagione. A volte è davvero così, ma tante altre no. Punti per strada li lasciano tutte le squadre, semplicemente quelli che sfuggono alla propria sembrano sempre più pesanti. Questa volta la sconfitta contro il Parma ha diverse chiavi di lettura ma un solo retrogusto, comune a tutti. E’ amaro. Vincere avrebbe significato tanto, un energico sprint in avanti in classifica. Il gioco è semplice, aggiungete tre punti e capirete. Senza recriminare i pareggi contro Frosinone e Bologna, sarebbero bastati quelli persi ieri per essere in piena zona Europa.

La Fiorentina ha calciato tanto verso la porta, ben 34 volte: non succedeva da quasi dieci anni (CLICCA QUI). In realtà questo tema era ricorrente anche nella passata stagione, con la squadra spesso prima per tiri effettuati ma con scarsa precisione verso lo specchio. Alcuni limiti tecnici in avanti emergono lampanti, ma anche il fattore gioventù e la logica frenesia possono dare una spiegazione.

Di buono ieri c’è stata la reazione, la voglia di rimettere in piedi la gara dopo quel gol subito. Frustrante e beffardo poiché arrivato dopo l’unico tiro del Parma. Un po’ come avvenuto ai viola a San Siro. La Fiorentina, al lavoro già oggi, si proietterà subito alla sfida contro il Genoa. Inutile parlare di svolta anche questa volta. Una vittoria però romperebbe nuovamente la discontinuità della squadra e darebbe uno slancio per la corsa verso l’Europa. Certo, la Fiorentina non decolla ma nessuna concorrente è riuscita a spiccare il volo.

Violanews consiglia

Hugo squalificato, Milenkovic da valutare: Pioli fa la conta in difesa e rilancia Ceccherini

Ecco quanto chiede la Fiorentina per Eysseric. In uscita anche Dragowski

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alan1971 - 3 mesi fa

    34 tiri?… a parte che son stati 20 (dati Lega Serie A), dite a Pioli che 34 ***** non fanno una *******.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. STEFANO - 3 mesi fa

    Pioli è molto continuo nel non gioco. PIOLI VA CACCIATO!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Stefano_65 - 3 mesi fa

    Non avevo mai visto in tanti anni una cosa simile: a venti minuti dalla fine, la squadra in svantaggio di un gol, con tre difensori già in campo, effettua l’ultima sostituzione disponibile inserendo un altro difensore. Mi sento spaesato ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. claudio.godiol_884 - 3 mesi fa

    Mi dispiace dirlo ma c’è una mancanza di qualità che non riguarda solo la Fiorentina, ma un bel gruppo di squadre dal 4 posto in giù. La serie C di trent’anni fa esprimeva dei valori tecnici di base nettamente superiori ad alcuni giocatori della serie A di oggi, ve lo posso garantire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Solo VIola - 3 mesi fa

    Cosa fa un imprenditore di successo che ha un manager che sperpera un centinaio di milioni di € per scelte sbagliate, che regala ad altre aziende dipendenti che poi si dimostrano validissimi? Lo caccia a calci in culo!!! Applichiamo questo alla nostra Fiorentina: se i DV non sbattono fuori Corvino e Freitas significa che apprezzano e approvano il loro operato e allora si meritano tutti i cori offensivi della tifoseria!!! Vorrei inoltre far notare che il resto dello stadio non fischia più la Fiesole quando intona i cori contro i DV, anzi molti anche in maratona, dove sono abbonato, applaude!!! Non c’è molto ormai ad una contestazione generale contro la proprietà!!! Intendiamoci io non sono contro i DV a prescindere, ma questo non è il modo di fare calcio, si può fare calcio anche con l’autofinanziamenteìo, basta vedere la Lazio, l’Atalanta. la Samp!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Etrusco - 3 mesi fa

      Ma tu credi davvero che la colpa sia di chi fa mercato? Pensi che non abbiano ricevuto ordini che per esempio il campione da 30 milioni non lo devono comprare e neppure guardare? 100 mln il Real li spende in un solo giocatore, noi con la stessa cifra al netto delle vendite, ci facciamo 3 campionati, infatti il Real alza le coppe e noi le guardiamo vincere agli altri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pitone25 - 3 mesi fa

        semplice,diventa per il real

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. user - 3 mesi fa

          Discorso estremamente intelligente…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Solo VIola - 3 mesi fa

        Sicuramente Corvino avrà avuto la direttiva di far scendere il monte ingaggi, ma i giocatori li ha scelti lui.Non ha voluto dare 200.000 € in più a Badelj e ha speso 3 milioni e 1/2 per Noorgard che non è in grado di sostituirlo in quel ruolo, costringendo Pioli a far giocare fuori ruolo Veretout, ha preso Edmilson in prestito quando giocatori come lui in Italia ce ne sono a decine, ha regalato Zaniolo, Mancini e Piccini, non ha preso una punta di riserva (sarebbe bastato un Inglese, un Pavoletti). Non credo che i DV gli abbiano ordinato di mettere in campo una squadra così sconclusionata, non credo che siano contenti di ritrovarsi in queste condizioni, per loro, imprenditori di successo è solo una pubblicità negativa!!! Per me Corvino è il maggior responsabile di questa sfacelo!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bitterbirds - 3 mesi fa

    da notare che tiri “verso” la porta non significano “nello specchio” della porta, ma che almeno si sono resi conto verso quale direzione tirare, un tempo verso la curva ferrovia e un tempo verso la fiesole

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy