Chiesa beffato: “Ventura voleva portarlo al Mondiale”

Chiesa beffato: “Ventura voleva portarlo al Mondiale”

Il giornalista Alessandro Bocci svela un piccolo retroscena su Chiesa all’indomani della mancata qualificazione Mondiale

2 commenti

Alessandro Bocci, firma del Corriere della Sera che da anni segue la Nazionale, ai microfoni di Radio Bruno Toscana ha raccontato due retroscena in salsa viola:

Se Ventura si fosse qualificato, l’unico giocatore giovane che si sarebbe giocato un posto al Mondiale sarebbe stato Federico Chiesa. Era già prevista la sua convocazione per il prossimo stage e le due amichevoli. Tra l’altro uno degli stadi che era stato valutato per giocare la gara di ieri era il Franchi, per una questione logistica. Ma vista la risposta che c’era stata all’ultima partita si è scelto di giocare a San Siro.

 

VNCONSIGLIA1 leggi anche

– G. Galli: “Chiesa? Non creiamo un mostro
 Ventura non si dimette, ma sarà addio. Anche un ex viola tra i candidati
– Dalla Nazionale alla Fiorentina: se in Italia i “giovani” sono poco giovani

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ELROND - 1 settimana fa

    Hanno preferito San Sirio al Franchi perchè da noi piovono solo fischi!!! I provincialotti leccavalliani avrebbero fischiato Insigne per tutta la partita!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Up The Violets - 1 settimana fa

    Avrebbe fatto tre partite e poi sarebbe tornato a casa con il resto della spedizione, esattamente com’è successo nel 2010 e nel 2014, o da oscuro panchinaro o da titolare spernacchiato al pari degli altri.

    Io ho i miei seri dubbi che qualcosa cambi: metteranno in croce Ventura per poi accanirsi sul successore senza cambiare una virgola a livello di vivai e programmazione; ma almeno per le prossime qualificazioni all’Europeo le acque dovrebbero invece calmarsi un po’. E gente come Chiesa verrebbe eletta a pilastro del nuovo ciclo. Direi che avete una strana idea di “essere beffati”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy