Calamai: “Muriel? Bravo Corvino, ora tocca a Pioli. Pjaca deve andare via”

Calamai: “Muriel? Bravo Corvino, ora tocca a Pioli. Pjaca deve andare via”

Il giornalista de La Gazzetta dello Sport: “Coppa Italia obiettivo importante per la Fiorentina: Serve l’ennesimo sacrificio tattico per Chiesa”

di Redazione VN

Il giornalista de La Gazzetta dello Sport Luca Calamai  è intervenuto a Mondo Viola su Radio Blu:

“Inizia l’anno con due partite che sono fondamentali per capire se è cambiato qualcosa. Da una parte la gara di Coppa Italia contro il Torino, una squadra importante e alla pari della squadra viola. La Coppa Italia rimane comunque un obiettivo importante per la società. Poi ci sarà la Sampdoria, altro avversario ostico.

Muriel? Corvino è stato bravissimo nel portare avanti la trattativa. Il colombiano metterà alla prova anche Pioli che dovrà far scelte mirate per l’assetto tattico della Fiorentina.

Io giocherei col 3-5-2 chiedendo l’ennesimo e grande sacrificio a Chiesa di spostarsi  nuovamente sulla fascia destra. A supporto di Federico ci sarebbe Milenkovic che darebbe una buona copertura. Biraghi a quel punto libero di agire sulla sinistra e nel mezzo Norgaard, Veretout e Benassi. A questa Fiorentina mancano soltanto i gol degli attaccanti. Continuerei a sfruttare Mirallas che ultimamente ha dato il suo apporto.

Pjaca? Deve andare via. Come Muriel ha scelto la Fiorentina, la società non farà mai un ‘atto di violenza’ verso di lui chiedendogli di andarsene. Nel caso in cui però il giocatore sentisse il dovere di andarsene sarebbe la cosa migliore. Penso che la sua situazione si risolverà nell’ultima giornata di mercato. I quattro attaccanti sono Chiesa, Simeone, Muriel e Mirallas, di cui al massimo giocheranno tre.

Da lunedì potresti avere soltanto il campionato come competizione stagionale da affrontare. Pjaca è la riserva della riserva. Se si avverasse il sogno con la cessione di Thereau, Eysseric e Pjaca e arrivasse Gabbiadini firmerei subito. Pulgar a centrocampo sarebbe un bel colpo ma vedo molto complicato un suo arrivo.

Il sostituto di Lafont? E’ un opzione, non una necessità. Per me le necessità erano e sono il centravanti ed aggiungere giocatori che possano contribuire alla squadra, sfoltendo però la rosa. Trovare un sostituto di Laurini qualora fosse ceduto e trovare un sostituto o titolare a centrocampo”.

 

Violanews consiglia

LIVE | Fiorentina-Hibernians, le formazioni ufficiali: Muriel nel tridente dall’inizio

Ag. Thereau: “Chiamata dal Cagliari. Aspettiamo il progetto giusto, altrimenti resta”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy