Calamai: “Il tempo dell’attesa è finito, ora esami veri. E Veretout torni nel suo ruolo”

Calamai: “Il tempo dell’attesa è finito, ora esami veri. E Veretout torni nel suo ruolo”

Le sensazioni del collega de La Gazzetta Dello Sport

di Redazione VN

Luca Calamai de La Gazzetta Dello Sport, ospite ai microfoni di Radio Blu, ha commentato il successo della Fiorentina in Coppa Italia:

L’inizio anno sarebbe stata una cartina tornasole importante, il tempo dell’attesa è finito e ora bisogna fare esami veri. La Fiorentina ha vinto col temperamento e grazie a un ragazzo che sta diventando un fenomeno. Ho visto una squadra bella e tosta, forse il ritiro a Malta ha dato un po’ di compattezza in più, con un Simeone che entra dalla panchina con il giusto piglio. Ora serve fare bene anche in campionato. Muriel? Non ha fatto bene e ci stava. Vedendolo giocare mi ha ricordato la frase in cui ha raccontato che le sue annate migliori siano state quelle con una prima punta accanto e per certi versi ho visto gli stessi problemi che aveva Simeone. Veretout? Spero torni a giocare nel suo ruolo, perché i viola perdono tantissimo nel suo ruolo e Pioli ci ha messo tanto tempo per accorgersene. Obiang? Io non lo darei come perso: se andrà via andrà alla Fiorentina. Non so esattamente che ruolo possa fare, vorrei un giocatore dalle caratteristiche più precise, così come c’è attenzione sui gioiellini dell’Empoli.

LE ULTIME SUL CENTROCAMPISTA DELL’EMPOLI

Violanews consiglia

Un acuto e le zone d’ombra: Muriel, tra segnali e attenuanti

Mezzala o mediano? La duttilità di Veretout nei due tempi di Torino

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxrosi5_13648958 - 2 mesi fa

    Ha ha ha ha ha !

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy