Bellucci: “Quando ho lavorato con Muriel sono rimasto impressionato. Domenica…”

Bellucci: “Quando ho lavorato con Muriel sono rimasto impressionato. Domenica…”

Parla lex Samp, che ha lavorato con Muriel come collaboratore di Zenga

di Redazione VN

Claudio Bellucci, ex attaccante della Sampdoria (oltre che di Napoli e Bologna) è intervenuto a Radio Blu per parlare della gara di domenica della Fiorentina contro i blucerchiati: “Sarà una bella partita, senza il freno a mano tirato. Entrambi gli allenatori sono molto preparati tatticamente ma non speculano sul risultato e poi è uno scontro diretto per l’Europa. Muriel? L’ho conosciuto ai tempi della Samp (come collaboratore di Zenga, ndr) è un giocatore duttile che può giocare su tutto il fronte d’attacco, è uno dei giocatori più imprevedibili che abbia mai visto dal vivo. Se sta bene può giocare dappertutto, sia con Simeone che al suo posto, alla Fiorentina può fare benissimo. Chiesa? Ha bruciato le tappe in tutto, fossi un tifoso della Fiorentina mi augurerei che restasse più a lungo possibile, a Firenze è amato da tutti. La cosa che impressiona è la continuità di rendimento e la personalità che gli permette di fare sempre buone partite anche quando non sta benissimo” le parole dell’attuale tecnico dell’Albissola. LEGGI ANCHE: LO SCHERZO DEL DESTINO (E DEL MERCATO)

 

vnconsiglia1-e1510555251366

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy