B. Ferrara scrive: “Sfida alla nostalgia, la missione di Pioli senza lo psicologo”

B. Ferrara scrive: “Sfida alla nostalgia, la missione di Pioli senza lo psicologo”

“Pioli ha parlato a lungo coi suoi giocatori, e li ha ascoltati. E’ stato uno sfogo emotivo, ma anche il modo per ritrovarsi tutti insieme davanti alla strada da percorrere…”

di Redazione VN

(…) Il tecnico ha parlato a lungo coi suoi giocatori, e li ha ascoltati. E’ stato uno sfogo emotivo, ma anche il modo per ritrovarsi tutti insieme davanti alla strada da percorrere. Dal confronto è uscita una indicazione. Tutti hanno chiesto una sola cosa: normalità. Che non significa fare finta di niente, cosa impossibile, ma non cambiare una virgola del lavoro e dei riti della vita di gruppo. La squadra vuole vivere come ha sempre vissuto, sfidare la nostalgia del capitano facendo quello che piaceva fare a lui, uno che cercava sempre di motivare tutti a dare il meglio in allenamento. Un esempio, appunto. Da seguire proseguendo sulla strada segnata. La società, confrontandosi con Pioli, ha deciso di non assumere uno psicologo per lavorare sul trauma vissuto dalla squadra. Per ora non c’è bisogno, il gruppo ha voglia di rialzarsi da solo. Poi tutti aspettano di capire come sarà il sequel del film sul rapporto tra Firenze e i fratelli Della Valle (…).

L’articolo integrale di Benedetto Ferrara all’interno di Repubblica in edicola

Violanews consiglia

Della Valle, riflessioni e attesa. A breve l’ora delle scelte

Buffon: “Orgoglioso dei fiorentini, Astori una delle persone più belle nello sport”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy