Ag. Diakhate: “Mancato accordo sul prolungamento di contratto. C’è rammarico”

Ag. Diakhate: “Mancato accordo sul prolungamento di contratto. C’è rammarico”

Gabriele Savino: “Non è stato trovato un incastro nel calcio dei grandi e per questo è rimasto sempre nella Primavera”

di Redazione VN

Intervenuto a Radio Bruno Toscana, l’agente di Abdou Diakhate, Gabriele Savino, ha parlato così del suo assistito, in procinto di lasciare la Fiorentina:

C’è un po’ di rammarico, c’era la voglia di dimostrare che poteva far parte della prima squadra, non è stato così e andiamo avanti. La Fiorentina si è sempre comportata bene, ma non gli è mai stata data la possibilità di mettersi in mostra.

Avevamo anche parlato di un prolungamento del contratto per cinque anni, ma non abbiamo trovato l’accordo. Ha avuto la sfortuna di farsi male, adesso si sta riprendendo. Stiamo cercando un’alternativa alla Fiorentina. Non è stato trovato un incastro nel calcio dei grandi e per questo è rimasto sempre nella Primavera. Due anni in Primavera bastano, dopo quattro anni è difficile trovare altre motivazioni. E’ un ragazzo interessante con delle prospettive. Sono state fatte delle scelte che vanno accettate, anche se a volte non si è d’accordo. La priorità è trovare una sistemazione per questi ultimi sei mesi di stagione. L’infortunio è stato penalizzante. Pensavamo che le cose andassero diversamente.

 

 

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mauro65 - 2 mesi fa

    Lo dico a malincuore… Capisco che si possono fare degli errori, ma lui è un altro che ha le qualità, non arriverà subito come Zaniolo, ma sarà un altro rimpianto!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ghibellino viola - 2 mesi fa

    A me queste affermazioni fanno ridere. Nel calcio del 2020 a 19 anni devi far vedere che sai giocare e che hai il carattere giusto. Poi ci sono anche i casi come zaniolo, ma di solito chi a quell’età non ha fatto vedere che può giocare ad alti livelli viene emarginato. Per uno zaniolo ci sono 20 Carraro che sono lasciati andare e che restano ai margini del calcio che conta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. robin.b_737 - 2 mesi fa

    Non ha senso: lo hai fatto crescere hai sempre creduto in lui e poi lo mandi via per risparmiare cosa? L’ingaggio? E se dovesse, con gli anni, correggere alcuni presunti difetti caratteriali (ha solo vent’anni) e diventare un grande centrocampista in ragione delle indubbie capacità che gli sono sempre state riconosciute, non sarà l’ennesimo rimpianto? L’ho visto spesso giocare e dico che darlo via è una FOLLIA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. nisci - 2 mesi fa

    fra un pò verrà fuori la mamma poi lo zio e il nonno che si lamenteranno che non hanno creduto in lui a firenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy