Rialti per VN: “Affetto e vicinanza per questa Fiorentina che non molla. E il coro per Chiesa…”

Rialti per VN: “Affetto e vicinanza per questa Fiorentina che non molla. E il coro per Chiesa…”

“E’ presto per dire che qualcosa è cambiato però…io mi sono divertito. Sarà anche poca cosa ma la Fiorentina che ha strabattuto il Sassuolo”

di Alessandro Rialti

FIRENZE – E’ presto per dire che qualcosa è cambiato però…io mi sono divertito. Sarà anche poca cosa ma la Fiorentina che ha strabattuto il Sassuolo mostra qualcosa che a Firenze di solito è contata molto: il rispetto per la gente. E’ indiscutibile che questa squadra sia imperfetta, uno forse anche due gradini sotto le grandi del campionato, ha difficoltà quando deve difendere, manca di velocità nelle ripartenze a meno che non siano Chiesa e Simeone a tentare il contropiede, deve accettare pause per supportare Thereau, non più ragazzino, a prendere fiato, però…ha dentro qualcosa che mi piace. E’ identificata bene dai gol di un attaccante che segna più di tutti di testa e non è certo un gigante, dalle corse e dallo splendido cross di un terzino destro. Sì, proprio un terzino destro, Laurini, che non ci sta a far la parte del «raccattato». Ma più di tutti la racconta Veretout. Confesso che non lo conoscevo. E’ mondiale under 20? Vero ma per me è una rivelazione. Picchia come Iachini, ha senso tattico come Schwarz e un piede affatto male. Vede la porta e fra mille ruvidezze ha un calcio di cachemire. E’ presto per innamorarsi del francese? Vero, però dopo tanto rivedo un mediano di ottimo livello. Uno che conosce i propri limiti però è pronto a fare la guerra per non arrendersi. Ecco, in questa stagione da mezza classifica (non credo si possa andare molto meglio) già questo mi conforta. Nella mia vita ho visto altre Fiorentine con mille problemi ma pochissime che alzassero anzitempo la bandiera bianca. E questa non lo farà, sono certo, è imperfetta però si batte. E io a queste condizione sono pronto a dargli credito e affetto. Loro e Pioli ci sono, loro e Pioli.
P.S. Ho sentito, dopo tanto, uno slogan per un giocatore, Chiesa. Così si prova a tenerlo a Firenze. Giusto.

Violanews consiglia

Bucchioni: “Il momento è favorevole. Napoli? Non puoi giocartela. Su Diego Della Valle…”

Prima l’identità, adesso la continuità: gli obiettivi della Fiorentina prima di pensare all’Europa

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bati - 1 anno fa

    Caro Rialti su con la vita, mi chiedo come sia possibile non riuscire ad essere un pò più genuinamente e meno sforzatamente positivi. I toni di molti intorno alla Fiorentina sembrano più quelli di un ipotetico tifoso del Real Madrid che si trova penultimo in classifica che quelli di un tifoso viola (oltretutto anziano). A me sembra che ” a nuttata” stia rapidamente passando, che l’intelaiatura della Fiorentina dei prossimi 4-5 anni abbia ormai preso corpo e che partita dopo partita si stia (seppur lentamente) saldando. Si stanno delineando cardini ben precisi come il portiere, i tre centrali difensivi Hugo incluso, c’è una sorpresa come Laurini che da quello che mostra potrà essere almeno il dodicesimo titolare. C’è un solido centrocampista anima-cuore-intelligenza tattica-grande incursore come Veretout, un Badelj (o chi per lui perchè ruolo indispensabile) intorno al quale gira tutto, due giovani stelline dal futuro assicurato come Chiesa e Simeone. Magari da qui a fine campionato anche altri miglioreranno e se non lo faranno andranno via e ne verranno altri. Questi sono sette titolari, è difficile al momento pensare che Biraghi, Benassi e per ragioni anagrafiche Therau possano essere considerati titolari del futuro ma sono eventualmente solo tre ruoli dove investire forte e non può essere un problema. Magari nel frattempo emerge anche Saponara, oppure Eysseric, oppure Gil Dias, oppure qualche altro ragazzino. Il più sembrerebbe comunque fatto. La Fiorentina dopotutto deve semplicemente aprire un altro ciclo dopo quelli di Prandelli e Montella, con i soliti traguardi: girellare per l’Europa come abbiamo fatto per tanti anni divertendoci, tentare di arrivare al quarto posto e magari vincere finalmente una coppetta italia. Questi sono traguardi realistici più volte raggiunti o sfiorati . Siamo settimi dopo una rifondazione totale che è costata 130 milioni meno quella del Milan che è settimo come noi. Nello spogliatoio del Milan scorrono fiumi di veleno da noi scorrono solo fuori. La gran parte delle società opera in regime di autofinanziamento ma a sentire certi discorsi fiorentini sembriamo gli unici. Ma se tutta la negatività di tanti irrealistici tifosi fosse convertita in positività quanto si starebbe meglio e quanto probabilmente si farebbe prima a completare certi percorsi. Vuoi mettere un presidente felice di guidare la società con uno continuamente infamato che non si fa più vedere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. davidebaso@gmail.com - 1 anno fa

      Concordo su tutto il tuo discorso la fiorentina é una squadra che potrà pian piano entrare tra le BIG della serie a e vincere magari finalmente qualcosa. Solo un appunto: occhio a sottovlutare Benassi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bati - 1 anno fa

        se esplode Benassi mi fa solo un gran piacere. Per ora corre tantissimo ma vorrei che partecipasse di più al gioco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. diecibarra12 - 1 anno fa

      Concordo su tutto tranne che su Benassi che secondo me può legittimamente far parte di quell’intelaiatura che tra un paio d’anni potrebbe riservare sorprese anche ai più critici. Terzino sx, centrale centrocampo, attaccante esterno (Gil Dias va visto ancora un po’ prima di escluderlo), se ci azzeccano in questi tre l’aria intorno è destinata a cambiare, molto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bati - 1 anno fa

        come sopra per Benassi: bravissimo ragazzo, spero che trovi la sua dimensione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. rudy - 1 anno fa

          Concordo su tutto. Il problema è quanti di quei titolari che hai citato non diventeranno presto una succulenta plusvalenza tanto da dover poi ricominciare tutto daccapo ?

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy