80 volte Trap! Tanti auguri mister, in tutte le lingue del mondo

80 volte Trap! Tanti auguri mister, in tutte le lingue del mondo

Giovanni Trapattoni compie 80 anni. Il nostro tributo al mitico Trap.

di Filippo Angelo Porta, @FilippoPorta

Si scrive Giovanni Trapattoni, si legge calcio, sport, vita. Non un semplice allenatore, ma qualcosa di più. Sarà per i suoi modi schietti e diretti; sarà per la sua incredibile simpatia: sono infatti celebri le sue frasi ormai diventate dei veri e propri motti (a proposito, qual è il vostro preferito?); sarà perché da giocatore prima e da allenatore poi ha rappresentato il meglio del calcio all’italiana; sarà per il suo memorabile fischio. Insomma, se si è fatto amare ovunque sia stato, un motivo ci sarà.

Da allenatore è stato un vero girovago e conquistatore di mondi: Italia (Milan, Juventus, Inter, Cagliari, Fiorentina e la nostra Nazionale), Germania (Bayern Monaco e Stoccarda), Portogallo (Benfica), Austria (Salisburgo) e Irlanda (con la Nazionale). Tanti Paesi, tante squadre ma anche un’infinità di titoli: è l’allenatore italiano più vincente di sempre a livello di club, nonché uno dei più titolati al mondo. Non solo, è anche uno dei cinque allenatori (assieme allo jugoslavo Ivic, all’austriaco Happel, al portoghese Mourinho e al suo connazionale Ancelotti) capaci di aver vinto il campionato in almeno 4 Paesi diversi.

Ma uno come lui non ha né nazionalità né squadra di appartenenza, è amato incondizionatamente da tutto il mondo, da tutti i club. È di tutti e per tutti. E allora, feliz aniversario; happy birthday; alles Gute. Tanti auguri, mitico Trap, in tutte le lingue del mondo!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy