Rialti per VN: “Il cantiere aperto, gli arbitri e le dichiarazioni dall’Aventino”

Rialti per VN: “Il cantiere aperto, gli arbitri e le dichiarazioni dall’Aventino”

Il commento alla partita di Alessandro Rialti in esclusiva per i lettori di violanews.com

di Alessandro Rialti
Alessandro-Rialti

Ancora non ci siamo. Il cantiere Fiorentina resta aperto, la responsaabilità non è certo di Pioli ma rimane il fatto che la squadra viola per adesso ha un’anima ma non un conclamato ordine calcistico. Oramai è chiaro che non bastano le battaglie corpo a corpo di Veretout e Biraghi, gli assalti di uno splendido Chiesa, la buona tenuta di una difesa incernierata davanti a Sportiello. E neppure le sgroppate coreografiche di Simeone. Ci vuole un ordine tattico, una svolta che riparta magari da Badelj con Benassi e, magari, Eysseric o Saponara. Magari Pioli si ricordi gli ultimi cambi che non sono stati poi così…fortunati. Comunque bravi i ragazzini, bravissimi i tifosi che si sono battuti come la squadra. E’ questa la cosa migliore, la sintonia con la gente.

Due cose invece continuano a darmi fastidio, enorme fastidio. Gli arbitraggi, incommentabili. E’ così da quando ero ragazzino il che vuol dire da una vita. E l’altra sono le dichiarazioni di chi vive sull’Aventino e distribuisce, dalla distanza,  perle di saggezza delle quali si potrebbe fare a meno. E parlo dell’intero impero: re e vassalli. Dobbiamo lasciar lavorare la squadra? Bene, inizino a farlo loro. La cessione? Rispondo con un: “A questo punto lo spero davvero se c’è un interlocutore accettabile“. Tanto.

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Freddy - 2 anni fa

    Bravo Rialti mi compiaccio. Era ora che finalmente un giornalista lo dicesse.
    Anche perché non se ne pole più d’incolpare una volta i Rosiconi una volta sparando nel mucchio e spesso i tifosi, ora basta.
    Paradossalmente i limiti e la giovinezza di questa squadra la rendono simpatica e consapevolmente bisognosa dell’apporto della tifoseria che non si tira indietro.
    Ed anche sé fra qualche settimana questi ragazzi visto il felice connubio dovessero regalarci qualche soddisfazione, non s’azzardino a salir sul carro dei vincitori perchè loro non c’erano nè con la presenza né con i soldi, visto l’autofinanziamento.
    Stiano solo zitti e vendano al più presto.
    In questa città hanno perso una grande occasione, perchè con investimenti anche oculati nel tempo, avrebbero potuto costruire qualcosa di veramente interessante e magari vincere qualcosa.
    Invece son stati capaci di farsi odiare da parte della tifoseria e quel ch’è peggio l’hanno divisa incolpandola dei loro fallimenti sportivi e societari.
    I 17000 abbonati si spiegano solo con l’amore per i nostri colori, non sono certo un premio per la campagna acquisti.
    È solo un dire per la Fiorentina e per Firenze, per la nostra voglia di esserci, per noi a prescindere dal resto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Etrusco - 2 anni fa

    In questo preciso caso o meglio, in questa precisa partita, la squadra stava facendo il suo dovere e con due rigori a favore l’avremmo vinta ABBONDANTEMENTE. Chiaro, tra un Kalinic ed un giovane Simeone avrei scelto il primo perché conosco da tempo le sue qualità ma i tempi cambiano e va dato modo anche ad altri giocatori più invogliati di tentare qualcosa di più.
    A me questa squadra piace e nonostante che gli schemi non siano ancora del tutto digeriti, si vedono note molto positive quindi senza dubbi e paure scrivo FVS!|

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Marco Chianti - 2 anni fa

    Le ragioni del furto di ieri sono da attribuirsi alla vecchia tattica arbitrale di avvantaggiare la squadra che la settimana dopo incontrerà i gobbi. From father to son. Poi che una squadra lasciata sola dalla proprietà sia una preda ancora più indifesa e totalmente appetibile dagli sciacalli che popolano il mondo del calcio è un’altra verità. Se invece analizziamo la prestazione c’è poco da dire, Atalanta superiore alla Fiorentina, i valori sono questi. Mi fanno pena quelli che accettano a cuor leggero che la Fiorentina abbia una squadra da decimo posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. BVLGARO - 2 anni fa

    formazione antidellavalliana: TATARUSANU, ZAPPACOSTA SAVIC ASTORI ALONSO VECINO BORJA VALERO BADELJI, MILINKOVIC SAVIC, SALAH KALINIC Allenatore RANIERI – bastava poco per raggiungere la champions e magari sognare! GRAZIE MARCHIGIANI!!! GRAZIE NONNO CONNO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. woyzeck - 2 anni fa

    La cessione è l’unica speranza. Altrimenti ci ridurranno, come già hanno fatto, ad un piccola provinciale inferiore anche all’atalanta… Vendere vendere vendere, liberarci di Cognigni, Corvino i DV e tutta la banda e ripartire finalmente per i traguardi che ci competono da sempre, magari anche con la speranza di qualcosa in più, almeno qualcosa di più della mediocrità certificata dei DV… C’è vita oltre i DV!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Valdemaro - 2 anni fa

    Ieri sera arbitraggio osceno e da inchiesta. Tale padre tale figlio. Detto questo la squadra è mediocre. Acquisti impresentabili. Siamo in dodicesima posizione che è di fatto la posizione ambita dal proprietario. Vivacchiare con un occhio alla prossima cessione di Chiesa. Il comparto sportivo è abbandonato a se stesso. Vedere Sanchez titolare in una squadra di serie A è da brividi. Altri sono modesti. Ma questo è quello che passa il convento. A loro interessa solo vendere per fare cassa ed i risultati si vedono. Speriamo che la cessione sia nei limiti veloce altrimenti con questi al peggio non ci sarà mai fine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 2 anni fa

      hanno ammazzato la Fiorentina. come si ammazza un maiale, vendendo anche gli ossi. INDIFENDIBILI

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Il Drisa - 2 anni fa

    Vero che il cantiere è ancora aperto, ma credo che senza gli errori arbitrali e con un pizzico di fortuna in più oggi staremmo parlando di una grande Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Valdemaro - 2 anni fa

      Verissimo. Lotta per lo scudetto come minimo. Della Valle nominato DIO di Firenze e Gnigni Oscar alla Simpatia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrea da campi - 2 anni fa

        E il trolletto Valdemaro buffone di corte, ci sono tutti….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BVLGARO - 2 anni fa

      abbiamo una squadra ridicola. e un tecnico scarso. a noi sarebbe servito Ranieri e qualche vecchio marpione. altro che una squadra di giovani YE YE che saranno venduti al primo offerente… chi vive sperando… lascio a te il proseguio della frase!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. valter.demari_962 - 2 anni fa

    Sono tifoso viola da oramai cinquant’anni,adesso ne ho sesantasei di anni, mi sarebbe piaciuto che ieri la mia Fiorentina avesse vinto e se ci avessero dato uno dei due rigori forse più netti di quello accordato all’Atalanta probabilmente ci saremmo riusciti,ma tra il gol dello strepitoso Chiesa ed il pareggio di Freuler ho visto solo un bellissimo gioco dei bergamaschi che mi ha ricordato la nostra Viola con Prandelli ed il primo Montella e tanta mediocrità nella nostra squadra,volonterosa fino all’estremo nel rincorrere gli avversari che spuntavano da tutte le parti producendo gioco ed occasioni e fermati da uno strepitoso Sportiello.Ha ragione Rialti sui proprietari della Viola,avete svenduto la NOSTRA squadra,per favore almeno STATE ZITTI e cercate di cederla il primo possibile.Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 2 anni fa

      Concordo al 100%. Andate via e state zitti. E ringraziate che avete a che fare con una città che si è dimostrata campione di civiltà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BVLGARO - 2 anni fa

      ieri sera ho beccato una sfilza di pollici versi, ma come vedo sono sempre di più i veri tifosi viola a pensarla come me. io tifo la viola, non il Credit Suisse. pensare che Ranieri sarebbe tornato di corsa a Firenze e ora sta facendo benissimo al Nantes… basterebbe un proprietario con pochi sghei ma che almeno smetta di prendere per i fondelli, noi, i clienti. BASTA!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Barsineee - 2 anni fa

    ma che non ci siamo e non ci siamo Rialti. L’unica cosa che doveva fare la Fiorentina ieri sera era dire “signori i nostri tesserati non sono disponibili per alcun intervista FINO A QUANDO NON RICEVEREMO CHIARIMENTI IN MERITO AL TRATTAMENTO VERGOGNOSO CHE STIAMO SUBENDO DALLA CLASSE ARBITRALE”. Il rigore su Gil Dias era dubbio, quello su Ilicic era dubbio ma quello su Astori COSA CI VOLEVA A DARLO? Bisognava guardare la VAR e dire “Signori RIGORE PER LA FIORENTINA NETTISSIMO!!!”.

    VERGOGNA …

    p.s. che si giochi di schifo e che Sanchez faccia pena in mezzo al campo e non si abbia uno straccio di gioco è relativo … ma anche la Juve fa schifo di gioco ma ha 18 punti. Noi come minimo con 5 decisioni arbitrali contro saremmo stati a 4 punti in più come minimo, ops troppo vicini al Milan?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 2 anni fa

      ma che stai a di??? il MIlan è una squadra che vale 200 milioni più della nostra! l’ Atalanta ci ha preso a pallate e il pareggio è il risultato più giusto. Attaccarsi ai rigori è da italioti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrea da campi - 2 anni fa

        Attaccarsi ai rigori?perche’ da quando i rigori non sono scaturiti da azioni di gioco?se sportiello non avesse parato quello su rigore non sarebbe stato un gouls??i rigori esistono in tutti il mondo non solo in italia e fanno parte del gioco anche perche’ vanno realizzati oltre che dati…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BVLGARO - 2 anni fa

          non c’entra niente qui il discorso sul campo, dove purtroppo l’ Atalanta ci ha sovrastato. questo è colpa di un mercato dove il milan spende 40 milioni solo per Bonucci, noi 40 milioni li spendiamo per 15 pippe assolute. non siamo al livello del Milan ed è un peccato perchè basterebbe poco arrivarci. con tutti i giocatori venduti con oltre 100 milioni di incassi ci hanno edulcorato la caramella con Benassi e Simeone, il resto sono un branco di ragazzini allo sbaraglio e un tecnico, scarso e che è l’ emblema del gatto nero. Il problema che qui hanno incassato una balla di quattrini, anche grazie agli acquisti di PRADE! 27 milioni per Alonso 21 per Vecino, Ilicic Borja, Tatarusanu. 40 per Berna. Giocatori di calcio, sostituiti con calciatori di bassa serie B

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. andrea da campi - 2 anni fa

            e tutto questo con il discorso originale cioè con i rigori non dati cosa ci incastra???fuffa??

            Mi piace Non mi piace
      2. Frangio - 2 anni fa

        Tu sei un italiano veramente?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BVLGARO - 2 anni fa

          e a te che te ne importa? per caso voti Salvini?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. LupoAlberto - 2 anni fa

        L’Atalanta ha giocato meglio e tirato di più. Ma questo non basta per vincere una partita o pareggiarla. E’ gol quando la palla supera la linea di porta 😉 , non ci sono mezze cacce o vittorie ai punti. Se gli arbitri ci davano il nostro erano 3 punti per noi, meritati o no.
        SVF

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      4. Barsineee - 2 anni fa

        Quindi rigiochiamo contro l’Inter perché su Simeone era rigore? E togliamo i punti ti al Milan perché contro la Spal i rigori erano ridicoli? Vergognatevi! Chi tifa viola non può che essere sdegnato contro Pairetto. Se Gomez segnava e si perdeva oggi eravamo in lotta per la serie B e voi dite che non importa? Va bene se ti pagano ma non puoi tifare viola e dire va bene per i rigori ieri sera. Vergognatevi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco Chianti - 2 anni fa

      Per piacere la ragione del furto contro la Fiorentina è solo e soltanto da ricercarsi nel vecchio trucco arbitrale di avvantaggiare spudoratamente la squadra che la settimana dopo giocherà coi gobbi. Ma davvero credi che questa Fiorentina faccia paura? Al Milan? Da via non scherziamo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy