Pres. Gzira United a VN: “Fiorentina, che onore. Il calcio maltese e i nostri impianti…”

Pres. Gzira United a VN: “Fiorentina, che onore. Il calcio maltese e i nostri impianti…”

La Fiorentina sosterrà una parte della preparazione invernale a Malta

di Giacomo Brunetti, @gia_brunetti

L’appuntamento è fissato per il 9 gennaio 2019 allo stadio nazionale Ta’ Qali di La Valletta: lì la Fiorentina affronterà in un triangolare il Gzira United F.C. e l’Hibernians, a chiosa della propria esperienza in terra maltese per la preparazione invernale. Il ritiro viola attende di essere ufficializzato, al contrario delle amichevoli. Abbiamo intervistato il Presidente del Gzira United Sharlon Pace, subentrato cinque anni fa e capace di portare la società dalla terza divisione alla lotta per il titolo.

La notizia è delle ultime ore: affronterete la Fiorentina.
“Abbiamo saputo tre settimane fa dell’amichevole. L’allenatore lo ha comunicato ai giocatori e la notizia è stata accolta con entusiasmo. A Malta c’è un rappresentante che si occupa di questi eventi e sta organizzando il programma. Il nostro campionato adesso sta affrontando la sosta, noi ci stiamo rinforzando in vista degli ultimi quattro mesi, con il rush finale per lo scudetto che ci vedrà protagonisti proprio contro l’Hibernians”

Siete onorati di affrontare una squadra di questo calibro?
“Non abbiamo niente da perdere. La squadra è giovane, sarà un’occasione per tutti, non capita sempre di affrontare una società del genere”

In quale stato verte il calcio maltese?
“Sta attraversando una fase di transizione. Prima giocavamo solamente con tre stranieri, poi cinque, poi sette, adesso stiamo vagliando l’apertura totale. Sta crescendo, accogliendo giocatori di un certo livello. Sono venuti Miccoli, Zaccardo, da noi c’era Diamoutene. Il Gzira è semi-professionista, in tre anni vogliamo passare al professionismo. Per farlo, e attrarre i calciatori, non bastano i soldi: servono strutture e staff, a Malta ci sono solamente tre stadi per il campionato e ogni squadra sta progressivamente costruendo il proprio impianto. Vogliamo diventare professionisti attraverso una squadra giovane: non possiamo farlo con calciatori di trentacinque anni, quando smetteranno non avranno prospettive in tal modo. Alcuni dei nostri atleti lavorano”

Com’è il rapporto tra la gente e il calcio?
“Ci sono vari appassionati. I maltesi apprezzano soprattutto la Serie A e la Premier League: almeno trecento persone lasciano l’isola nel weekend per seguire le proprie squadre. In passato da noi hanno giocato la Juventus, il Milan, il Manchester United e il Liverpool, tanto per citarne alcune. E anche la Fiorentina saprà attirare tifosi, non capita spesso di avere qui certe squadre. E poi c’è anche un Viola Club”.

Violanews consiglia

UFFICIALE: Fiorentina, amichevole a Malta il 9 gennaio. Il programma…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy