Paolo Bacciotti è Cavaliere: “Che sorpresa, sono onorato”. E sulla Fiorentina…

Paolo Bacciotti è Cavaliere: “Che sorpresa, sono onorato”. E sulla Fiorentina…

Paolo Bacciotti a Firenze dal 2000 porta avanti la fondazione intitolata a Tommasino che aiuta tante famiglie e i piccoli malati

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia
paolo-bacciotti

A Firenze la Fondazione Tommasino Bacciotti e il suo Presidente Paolo non hanno certo bisogno di presentazioni. Dal 2000 infatti insieme alla moglie Barbara e a tanti altri volontari portano avanti un’iniziativa importantissima tesa a rendere meno complicata la vita dei piccoli malati oncologici e delle loro famiglie. Ed è proprio per questo motivo che proprio oggi Paolo Bacciotti ha ricevuto un regalo inaspettato. “Questa mattina il Prefetto di Firenze Laura Lega – – ci racconta Paolo – mi ha comunicato con una lettera la decisione del Presidente Mattarella di nominarmi Cavaliere della Repubblica. Per me è veramente un onore ricevere questo 0a3fc1f3-b87c-407b-93c4-4410cb640f1ariconoscimento che ci ripaga di tutto quanto facciamo per i nostri piccoli ospiti. Non mi hanno ancora comunicato la data della cerimonia, ma probabilmente sarà fra un paio di mesi. E’ diventato per noi un secondo lavoro, ma lo facciamo volentieri. Barbara, mia moglie, è molto attiva e oltre ad essere la Vice presidente della Fondazione si dà da fare insieme a diverse ragazze per tenere al meglio i 20 appartamenti che abbiamo in affitto a Firenze. E credimi, non è un lavoro da poco”.

Quanti ospiti riuscite ad accogliere ogni anno?

“Nei nostri venti appartamenti mediamente riusciamo a dare alloggio a 80-90 ospiti all’anno perché purtroppo si tratta di lungo degenze che richiedono tante settimane di terapie. Per i bambini poter far la terapia al Meyer in day hospital e poi tornare a casa è un valore aggiunto che dà loro una mano a guarire. Ma la nostra Fondazione non si limita a questo perché forniamo supporto anche durante le visite di controllo, dando la possibilità alle famiglie di risiedere per brevi periodi in strutture come bed & breakfast o alberghi. L’impegno è veramente tanto e purtroppo anche oneroso: abbiamo ogni anno 100.000 euro di affitti  e 50.000 di utenze da pagare, ma grazie all’aiuto di tanti amici riusciamo a coprire le spese e dare un aiuto importantissimo a piccoli e genitori”.

Infine Paolo non possiamo soffermarci a parlare della Fiorentina che è sempre a fianco della Fondazione Tommasino Bacciotti

“Sono grato alla società e a tutti quanti ci danno una grossa mano per donare un sorriso e non solo ai piccoli malati. Dalla famiglia Della Valle a  Giancarlo Antognoni e non vorrei dimenticare Marangon, Pioli e Corvino che sono sempre presenti quando c’è da dare una mano. Ti posso dire che quest’anno vedo una bella Fiorentina. L’ambiente è sano e bello, tutti sanno che devono lottare per dare il massimo e per dare a Firenze e ai tifosi qualche soddisfazione. Io non mi intendo di calcio, ma vedendo l’aria che si respira in questo gruppo e con questi nuovi giovani sono molto fiducioso”.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pedro - 2 mesi fa

    Onore! Queste persone fanno grande Firenze. Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Julinho - 2 mesi fa

    Persone meravigliose, quasi uniche, per quello che hanno fatto e che stanno facendo. Loro sono sicuramente tra coloro che danno splendore e lustro impareggiabile a Firenze.
    Un grazie infinito dal profondo del cuore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy