Napoli Fiorentina: non solo l’errore di Tomovic, cosa è mancato?

Napoli Fiorentina: non solo l’errore di Tomovic, cosa è mancato?

Non solo Tomovic, oltre al suo errore anche una manovra offensiva troppo spesso prevedibile

Dopo la sconfitta di Napoli resta l’amaro in bocca per un gol, quello di Callejon, nato da un’ingenuità di un singolo, Tomovic, che è costata la partita ad una Fiorentina che aveva dimostrato di poter dire la sua su un campo difficilissimo come quello del San Paolo. L’errore del centrale serbo salta all’occhio, impossibile non notare quell’episodio che ha scatenato il contropiede dei velocisti azzurri e che ha portato all’incornata di Callejon. Non vogliamo però soffermarci solo su un singolo episodio, troppo poco per riassumere 90 minuti nei quali, a tratti, la Fiorentina non è stata in grado di reggere il confronto e di creare occasioni da goal.

Andiamo con ordine, nel primo tempo sono arrivate tre occasioni per i viola: prima Chiesa con un diagonale intercettato da Reina, poi Astori con un colpo di testa e infine Kalinic, lanciato da Olivera, e stoppato ancora una volta dall’estremo difensore azzurro. Nella ripresa, nonostante il calo fisico del Napoli, la Fiorentina non è stata in grado di creare reali occasioni da gol. Poco, decisamente troppo poco, per portare a casa la qualificazione. Sia chiaro, il Napoli al San Paolo è probabilmente, dopo la Juventus, l’avversario peggiore in Italia, ma, riprendendo un semplice assioma: per segnare si deve tirare, e per tirare si deve creare.

È difficile indicare una colpa specifica per la sterilità della manovra offensiva viola nella giornata di ieri. Oltre al poco filtro a centrocampo, spesso Badelj e Vecino sono stati sovrastati da Diawara, Hamsik e Zielinski, ciò che è mancato davvero nella serata di coppa sono state le giocate di Bernardeschi. Una conclusione, nel primo tempo, e non molto altro. Troppo poco per il numero dieci viola che fino a questo momento si è sempre caricato la squadra viola sulle spalle. Le sue giocate, la sua rapidità nello stretto e la sua imprevedibilità nella testa di Sousa dovevano essere la mossa vincente per scardinare una difesa, quella azzurra, sempre ordinata e che invece ha totalmente annullato sia il talento di Carrara che Nikola Kalinic, mettendo a nudo le difficoltà offensive della squadra di Sousa. Anche l’attaccante croato infatti non è riuscito questa volta a fare reparto da solo, senza il suo contributo la Fiorentina troppo spesso è stata schiacciata dai partenopei, senza riuscire ad appoggiarsi al numero 9, controllato alla perfezione dalla coppia Maksimovic Albiol.

L’errore di Tomovic dunque, ma non solo.

17 commenti

17 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-2073653 - 4 settimane fa

    Mi chiedo se siamo su Violanews o su “Salvate il soldato Tomovic”, ma comunque, secondo me, oltre ad essere mancato un difensore da serie A (e forse pure da serie B), è mancato uno come Zarate, che con la sua imprevedibilità, come è successo in campionato, fa una prodezza e segna. Ma per l’appunto lo abbiamo appena venduto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. VIOLA ACCESO - 4 settimane fa

    E’ inutile mettere in croce la difesa, prendere 1 gol è normale. Il problema sono gli schemi in attacco che non abbiamo, Sarri ha preso 3 gol a Firenze, ha adottato le contromisure e noi non ci siamo neanche avvicinati alla loro area.
    Invece Sousa che ha fatto? Come ha preparato la partita?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rosiniroberto - 4 settimane fa

    da tifoso sbotto e mi inc…… per l’ennesima sconfitta e il deplorevole divario che si è visto anche ieri sera tra squadre che ambiscono a qualcosa ed altre ( viola docet) che basta vincere con i gobbi ed ogni tanto fare delle belle partite per accontentarsi delle stagioni sin qui’ fatte con i della valle” brothers”.Il napoli sei/sette anni fa era in serie b e con de laurentis presidente oggi; sono per la quarta volta su sei in semifinale, hanno vinto la coppa italia contro di noi e sono in champion league. Noi tifosi,è da 3/4 anni che diciamo che alla viola mancano i due terzini difensivi o comunemente chiamati esterni.Alonso, pasqual, roncaglia rispetto a m. oliveira,tomovic e milic sono stati di una spanna superiori, ma mai giocatori in grado di fare la differenza. Oggi, se spendi puoi fare di meglio a firenze, perchè per 3/4 la squadra adesso con berna e chiesa, domani con hagj ed altri giovani della primavera può essere già pronta nel gettare le basi il prossimo anno alla conquista del 4° posto utile per accedere alla champion, massima ambizione per una società come la viola.Poi, tra 3/4 anni quando lo stadio ed i della valle od i soci acquisiti lo avranno ,allora potremmo dire la nostra anche per lottare per quel fatidico nome che si chiama scudetto. comunque nel bene o ne l male sempre forza violaaaa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bitterbirds - 4 settimane fa

    però è un bravo ragazzo
    e fallo anche essere cattivo !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GianBurrasca - 4 settimane fa

    Cosa manca?

    – manca la qualità del palleggio che ci aveva contraddistinto nei 3 anni di Montella. Le squadre si scoraggiavano nel pressing perchè gli girava la testa.. oggi basta pressare e dopo 4 passaggi la squadra va in difficoltà, perde palla o la spara via o peggio la passa a Tata!
    – mancano i gol dei centrocampisti (ne ha fatto 1 sanchez e uno Badelj il resto siamo a zero), quest’anno mancano i gol di Ilicic e soprattutto di G Rodriguez che ci aveva viziato male.
    – mancano gli investimenti, manca la qualità dei giocatori! d’altra parte quando si spende al massimo 1/2 mln per un giocatore cosa si vuole pretendere!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ELROND - 4 settimane fa

    L’unica cosa che ci è mancata ieri è stata l’imbarcata…Poteva finire 3/4 a 0 per loro, ma per nostra fortuna la traversa ci ha salvato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. JIC - 4 settimane fa

    che cos’è mancato?…
    chi è piu forte il napoli o la fiorentina?
    chi giocava in casa loro o noi?
    su tomovic,poveretto,non è colpa sua
    a inizio stagione disse che non si apettava di rimanere,pensava di andare al torino
    torino,squadra anccora piu modesta di noi
    siamo noi che gli abbiamo rinnovato il contratto e lo facciamo sempre giocare
    pure capitano l’hanno fatto
    questi siamo noi(loro)…da anni non riusciamo ad andare piu in la di tomovic
    ecco perche son sempre zeru tituli con questi e sempre saranno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mercurio - 4 settimane fa

    Ogni tifoso tende a vedere e a ingigantire i propri errori e i propri meriti trascurando quelli altrui. Per esempio Pavoletti: una nullità! Si è mangiato un gol e ha impedito a un compagno di segnare, oltre a vagare come un fantasma. Purtroppo Sarri lo ha tolto. Ci fosse stato Mertens dal primo minuto, come sarebbe finito il primo tempo. 2 a 0?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. donkey - 4 settimane fa

    Non mettere Salcedo a fare i parantischi a Insigne è un errore da principianti. Sanchez (troppo lento per quel compito) oggi serviva in mezzo al centrocampo napoletano col compito di fare anche i raddoppi in difesa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. BUSSO FORTE - 4 settimane fa

    È mancato una divinità che furminasse il travestito che ci ha segnato e che poi ha fatto gli ultimi 6 minuti di casting per Hollywood.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. estrellaroja - 4 settimane fa

    Vabbe’… Bernardeschi ha inciso poco perché ieri assurdamente è stato messo lui a fare il mediano e Cristoforo la seconda punta. Bastava invertirli e Cristoforo avrebbe permesso a Badelj e Vecino di non essere più in inferiorità numerica in mezzo al campo, Berna invece avrebbe permesso a Kalinic di essere meno solo là davanti.
    Il problma vero, mi pare, lo abbiamo avuto sulle fasce (soprattutto la nostra destra) dove sfondavano sempre con disarmante facilità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. iG - 4 settimane fa

    l’ unica cosa che e’ mancato e’ la proprieta’
    volete mettere lo scintillante vincente ambizioso ADL
    con le 2 sorelline? ………daiiiiiiiiiii
    non scherziamo

    purtroppo i mediocri li abbiamo noi su facciamocene una ragione e teniamoceli finche non c”e di meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. donkey - 4 settimane fa

      Caso A: e allora perché non te ne fai una ragione? smetti di stroncare gli zebedei al prossimo.
      Caso B: Non c’è una legge che ti proibisce di tifare altre proprietà visto che parli solo di quelle. fallo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. iacopogiu - 4 settimane fa

    però la prossima volta giochiamo anche in 10 pur di non vedere il bravo ragazzo Nenad! !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iG - 4 settimane fa

      povero NENAD lui e’ un ragazzo fortunato
      e’ qui’ da uan vita guadagna poco e siccome dietro di lui ci sono giocatori o piu’s carzi oppure che se riscattati andrebbero poi pagati e’ chiaro ceh le 2 fanciouylle hanno dato obbligo prima a Montella e poi a PS di far giocare chi e’ nostro e costa poco poco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iacopogiu - 4 settimane fa

        vero ingiusto rifarsela con lui.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. LupoAlberto - 4 settimane fa

    Sinceramente Bernardeschi mi pare sia già da qualche partita che incide sempre meno. Merito delle difese che gli hanno preso le misure? Demerito della Fiorentina e/o dell’allenatore? Non saprei, ma sicuramente siamo troppo lenti, prevedibili, inconcludenti. Anche col Chievo onestamente nel primo tempo si poteva chiudere in svantaggio, poi è andata bene, ma soprattutto perchè non sono riusciti a finalizzare ed è obbiettivamente una squadra scarsa. Pavoletti ieri ci ha graziato e anche in altre occasioni come nel finale abbiamo rischiato un risultato più pesante, mentre per assurdo siamo stati più pericolosi nel primo tempo quando hanno quasi dominato che nel secondo, quando abbiamo tenuto più la palla ma eravamo troppo lenti. Complicato il gioco del calcio…. SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy